Contenuto sponsorizzato

Omicidio Neumair, Benno ha strangolato il padre e la madre usando una corda da montagna. L'omicidio dopo un diverbio

Lo ha ammesso il giovane dopo il ritrovamento del corpo della madre nelle acque dell'Adige. Tutta la vicenda è iniziata il 4 gennaio a seguito di una discussione, il giovane ha ucciso prima il padre e poi la madre 

Pubblicato il - 09 March 2021 - 08:52

BOLZANO. Prima la discussione con il padre poi la rabbia e la furia omicida nei confronti di entrambi i genitori. Benno Neumair il giorno del ritrovamento del cadavere della madre nell'Adige ha confessato di essere stato lui ad uccidere i genitori, il padre Peter e la madre Laura Perselli.

 

Tutto sarebbe  iniziato nel pomeriggio del 4 gennaio scorso quando si trovava in casa con il padre e tra i due sarebbe nata una discussione durante la quale è scappata qualche parola di troppo.

 

Benno dopo il litigio avrebbe preso una corda da montagna e si è diretto verso il padre che si trovava in soggiorno. Peter non ha avuto il tempo di accorgersi di quello che stava accadendo, il figlio gli ha stretto la corda attorno al collo mollando la presa solamente quando ha sentito il padre cadere a terra. Successivamente, dopo aver perso completamente la testa, il giovane ex insegnante avrebbe atteso il rientro della madre che era andata a trovare la madre e nello stesso modo le avrebbe stretto la corda attorno al collo.

 

Benno, poi, secondo il racconto fatto, ha caricano in macchina uno dopo l'altra i due corpi per poi gettarli nell'Adige nel tragitto verso Ora.

 

La vicenda dopo le prime confessione di Benno è tutt'altro che chiusa. I legali del giovane hanno spiegato che dal ritrovamento del corpo della madre abbia cominciato a collaborare e ora ''l'indagato si aggrappa a un sentimento di pentimento disperato, che non chiede né ha aspettative di ricevere pietà dalle vittime''. (QUI LE PAROLE DEGLI AVVOCATI)

 

La procura della Repubblica conferma che proseguono le ricerche del corpo del padre Peter e che si procederà ''all'incidente probatorio, finalizzata all'accertamento della capacità di intendere e di volere dell'indagato al momento del fatto''. Nelle prossime ore si farà ulteriore chiarezza sulla ricostruzione di quello che è successo. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
07 luglio - 17:49
L’aggredito è stato trasferito d’urgenza in ospedale dove si trova tutt’ora ricoverato con una ferita a un polmone. Il 58enne invece è [...]
Cronaca
07 luglio - 16:00
Il 29enne trentino si trova ricoverato all'ospedale di Treviso. Il presidente della Regione Veneto: "Situazione ancora delicata per il 29enne: ci [...]
Esteri
07 luglio - 16:06
Boris Johnson si è dimesso dalla carica primo ministro, ma resterà alla guida del governo britannico fino a ottobre, quando sarà scelto il nuovo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato