Contenuto sponsorizzato

“Per arrivare al Drago Vaia si va a piedi”: ecco i percorsi da seguire (e c'è anche il servizio navetta)

Dopo lo straordinario successo dell'opera dello scultore veneto Marco Martalar, in località Magrè sono stati moltissimi gli arrivi, tanto da spingere l'Amministrazione comunale a chiudere ai non residenti la strada per l'abitato: per chiunque volesse vedere l'opera però sono stati allestiti diversi percorsi a piedi, ecco le indicazioni

Pubblicato il - 12 December 2021 - 11:28

LAVARONE. Il successo del Drago Vaia nelle ultime settimane è stato travolgente, tanto da portare migliaia di persone a Lavarone, in particolare in località Magrè, per ammirare l'opera dello scultore veneto Marco Martalar, punto di partenza e arrivo del percorso tematico “Lavarone Green Land”. Un successo che però ha portato anche diversi disagi per le troppe automobili a Magrè e dopo la chiusura ai non residenti della strada per l'abitato (Qui Articolo) ecco i percorsi a piedi per raggiungere l'opera.

 

A riportarli è proprio Lavarone Green Land, che già pochi giorni fa aveva ribadito: “Per arrivare al drago si va a piedi, non ci sono parcheggi nelle vicinanze. Quelli consigliati sono a Cappella, Gionghi e Bertoldi (qui potete usare anche la seggiovia per salire). Parcheggiate nelle zone segnalate, sulle strade o negli stalli privati non si può sostare”. E proprio dalle tre frazioni partono i sentieri segnalati anche dall'Apt Alpe Cimba, Folgaria, Lavarone, Luserna e Vigolana, i 'sentieri del drago', per raggiungere l'opera.

 

"Da Bertoldi - si legge sul sito dell'Apt - si dovrà proseguire a piedi per la frazione Slaghenaufi, seguendo le indicazioni per raggiungere lo Chalet Tana Incantata. Poco prima dell'arrivo poi basterà seguire le indicazioni per la frazione Magrè o le tabelle informative di Lavarone Green Land. Da Gionghi invece bisognerà percorrere la strada pedonale dietro la Croce Rossa, attraversare la statale tenendo la sinistra verso il centro storico della frazione e poi, tenendo la destra per la piccola piazza dell'abitato, seguire le indicazioni del sentiero sterrato in direzione Magrè o tabelle Lavarone Green Land (Qui il percorso).

 

Dalla frazione Cappella invece basterà recarsi verso la frazione Longhi, poi seguire le indicazioni per Cost e Lavarone trekking fino a Magrè". In questo caso, per il periodo compreso tra il 24 dicembre e il 9 gennaio, sarà disponibile anche un servizio navetta (3 euro andata e ritorno) con partenza dal parcheggio di Parco Palù (Qui il percorso). Durante il periodo invernale, sottolineano da Lavarone Green Land, “è consigliato raggiungere l'opera con scarponcini pesanti, ciaspole e bastoncini da trekking, o ramponi”. Per maggiori informazioni visitare il sito dell'Apt Alpe Cimbra.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 17 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 maggio - 10:13
La vicenda risale al 20 agosto 2021quando un drammatico incidente era costato la vita a Sandro Prada di 51 anni e [...]
Cronaca
18 maggio - 11:28
Per agevolare le attività di ricerca dei soccorritori, Enel aveva parzializzato il deflusso della diga di Pontesei. Il corpo è stato [...]
Politica
18 maggio - 09:45
La senatrice Conzatti: "Con gli autonomisti sono sempre andata d’accordo. Ho fiducia che sapranno far smettere di suonare le sirene dei [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato