Contenuto sponsorizzato

Rischio valanghe in Trentino, grado di pericolo ''4 - Forte'' in gran parte del territorio

La neve fresca degli ultimi due giorni e gli accumuli di neve ventata possono facilmente subire un distacco a tutte le esposizioni e per lo più al di sopra del limite del bosco. I punti pericolosi sono in parte innevati e difficili da individuare

Pubblicato il - 24 January 2021 - 10:30

TRENTO.  E' di livello “4” con “grado forte” il rischio valanghe in gran parte del territorio provinciale. La situazione a seguito nelle nevicare registrate negli ultimi due giorni ha reso la situazione sulle nostre montagne molto delicata e occorre molta prudenza.

 

Già nella giornata di ieri abbiamo visto le numerose valanghe avvenute in tutta la regione e gli interventi eseguiti dal soccorso alpino per portare in salvo alcuni scialpinisti.

 

La neve fresca e le grandi quantità di neve ventata rappresentano la principale fonte di pericolo. In alcuni punti sono possibili valanghe spontanee di medie e, a livello isolato, di grandi dimensioni.

 

La neve fresca degli ultimi due giorni e gli accumuli di neve ventata possono facilmente subire un distacco a tutte le esposizioni e per lo più al di sopra del limite del bosco. I punti pericolosi sono in parte innevati e difficili da individuare.
 

In qualunque momento sono possibili valanghe per scivolamento di neve, anche di dimensioni piuttosto grandi. Ciò soprattutto alle quote di bassa e media montagna. Per le attività sportive invernali, le condizioni sono molto pericolose. Sono importanti attenzione e prudenza.

 

Da venerdì, secondo il report valanghe, sono caduti da 40 a 70 cm di neve, localmente anche di più. In alcuni punti la neve fresca e quella ventata poggiano su strati soffici. Sabato la pioggia mista a neve ha causato a bassa quota diffusamente un inumidimento del manto nevoso.

 

Il Comune di Folgaria, con una nota, raccomanda di evitare la zona della Slist (monte Cornetto), i fuori posta di Fondo Grande (ordinanza di divieto del 10 dicembre scorso), il versante che da Sommo Altp scende verso la Cava Palazzo (Ortesino).

 

Ad intervenire ieri è stato anche il Comune di Trento che ha vietato l'accesso a chiunque e con qualsiasi attrezzo all’area del versante ovest del Monte Mugon a partire dal monte Montesel fino al Monte Palon per pericolo distacco valanghe.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 5 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 March - 20:24

Sono 227 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

05 March - 19:50

E' emerso un focolaio allo studentato, 8 ragazzi a San Bartolameo sono risultati positivi e sono in corso in particolare le verifiche su un’altra quarantina di persone. Non si esclude che la diffusione di Covid sia riconducibile a una variante

05 March - 18:56

Ha frequentato una scuola di moda e dopo un periodo di gavetta, la 25enne è rimasta senza occupazione a causa della crisi innescata dall'emergenza Covid-19 ma non si è persa d'animo. Cecilia Bianchi: "Lavoravo in un negozio di tendaggi ma vista la situazione difficile mi sono ritrovata a casa. A quel punto ho iniziato a riflettere sul mio futuro con maggiore forza e ho deciso di rimettermi in gioco con energia con una mia attività"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato