Contenuto sponsorizzato

Spaccio di eroina, a 21 e 24 anni vendevano le dosi in piazza Dante. Fermati due ragazzi

In azione nei giorni scorsi  gli  agenti del Nucleo civico della Polizia locale e gli agenti dell'Unità operativa criminalità diffusa della Squadra mobile

Pubblicato il - 12 April 2021 - 15:52

TRENTO. Spaccio di eroina in piazza Dante. La polizia è riuscita a fermare due giovani spacciatori di 21 e 24 anni.

 

L'operazione è avvenuta venerdì scorso quando il personale del Nucleo civico della Polizia locale e gli agenti dell'Unità operativa criminalità diffusa della Squadra mobile mettevano in atto una serie di controlli congiunti finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti.

 

Adottando un’ormai consolidata modalità operativa, gli agenti in abiti civili si sono disposti nelle immediate vicinanze dei giardini di piazza Dante, coordinati via radio da un investigatore della mobile che con l'ausilio di un binocolo segnalava i movimenti sospetti e le persone da controllare.

 

L'agente ha notato degli strani movimenti di un soggetto che sembrava cedere della sostanza ad un altro di mezza età.

 

Gli operatori hanno quindi atteso che il probabile acquirente si allontanasse e lo hanno fermato lontano dalla vista del potenziale spacciatore che rimaneva tranquillamente seduto su una panchina. Una volta fermato e messo alle strette l’acquirente ha consegnato agli agenti una pallina di nylon del peso 0,3 grammi contenente eroina, che veniva posta sotto sequestro.

 

Nel frattempo l'investigatore segnalava ad altri agenti uno strano andirivieni di altri due uomini che contattavano un altro soggetto apparentemente anche loro acquistando sostanza stupefacente. Anche questi due sono stati fermati e anche loro hanno confermato di avere acquistato eroina dallo spacciatore.

 

La sostanza stupefacente, del peso di grammi 0,2, veniva sequestrata e a loro carico veniva contestata la violazione amministrativa relativa alla detenzione per uso personale.

 

Con l'ausilio delle volanti, gli agenti in borghese sono quindi riusciti a fermare i due spacciatori che venivano accompagnati in Questura per essere fotosegnalati e controllati. Il primo spacciatore – di 21 anni – è stato trovato in possesso un centinaio di euro in banconote di piccolo taglio che venivano sequestrate.

 

Il soggetto era gravato da numerosi precedenti penali e dai controlli effettuati risultava che a suo carico era stato emesso dal Questore un divieto di dimora nel Comune di Trento, per cui oltre che per spaccio di sostanze stupefacenti veniva anche denunciato per inottemperanza al foglio di via.

 

La perquisizione del secondo spacciatore (24 anni) portava al rinvenimento della somma di quasi duecento euro, anche queste in banconote di piccolo taglio che venivano sequestrate.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 May - 19:13
Il bilancio del comune dopo i grande evento di venerdì sera. Per tutti è stato chiaro che è andato davvero tutto bene perché si è trattato di [...]
Politica
23 May - 16:30
L’esponente di Fratelli d’Italia è intervenuta sulle “pesanti ingiurie da parte dello staff della sicurezza” dicendosi “profondamente [...]
Cronaca
23 May - 17:44
Secondo una prima ricostruzione l’uomo alla guida di un’Alfa che stava procedendo in direzione sud, verso Rovereto, non si è fermato a un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato