Contenuto sponsorizzato

Vaccinazione antiCovid19, attesa fino a notte fonda per molti under 40. In poche ore quasi terminate le dosi a disposizione

Alle 12 di oggi erano rimaste meno di 5 mila dosi disponibili. Le prenotazioni per la fascia d'età 18 - 39 anni sarebbero aperte fino al 10 luglio ma in poche ore sono andate a ruba. Chi aveva scelto Janssen avrà Pfizer e Modena e l'appuntamento per la seconda dose verrà comunicato dopo la prima somministrazione 

Di G.Fin - 15 June 2021 - 13:06

TRENTO. Sono 20.512 le prenotazioni già effettuate a mezzogiorno di oggi su un totale di 25 mila dosi messe a disposizione. Il dato, fornito dell'Azienda sanitaria, riguarda le prenotazioni per la fascia d’età dai 18 ai 39 anni che sono state aperte attorno alle 23 di ieri sera.

 

Un'attesa che si è vista già a partire dal tardo pomeriggio quando sul Cup dell'Azienda sanitaria si era formata una coda di utenti in attesa di potersi registrare ben prima dell'orario di apertura delle fascia under 40.

 

Alle 23 erano oltre 8 mila i soggetti che stavano attendendo di essere collegati al servizio (numero che è continuato a crescere fino a mezzanotte) e l'attesa per molti è stata lunga e si è protratta fino a notte fonda.

La situazione è migliorata nelle prime ore di questa mattina dopo che il sistema è riuscito a smaltire il blocco iniziale di utenti. La risposta da parte dei cittadini è stata quindi immediatamente alta. In poche ore le dosi a disposizioni sono state quasi tutti prenotate.

 

Come già detto all'ora di pranzo di oggi erano meno di cinquemila quelle ancora a disposizione. Tutto questo anche se la possibilità di prenotazione, considerando le 25 mila dosi a disposizione, è possibile fino al 10 luglio.

 

“In questo momento – ha ribadito ieri in conferenza stampa il dirigente del dipartimento Salute della Pat Giancarlo Ruscitti – le vaccinazioni saranno fino al 10 luglio, si tratta di prenotazioni per la prima dose per coloro che hanno fra i 18 e i 39 anni. Poi una parte delle dosi servirà per gli under 60 che hanno ricevuto come prima dose Astrazeneca e ora faranno Moderna o Pfizer come seconda”.

 

Un'altra importante novità riguarda i soggetti che si erano prenotati alla vaccinazione scegliendo Janssen e quindi optando per il monodose. Per queste persone (under 60) la vaccinazione avverrà con Pfizer o Moderna, come prima dose. L'appuntamento per la seconda dose verrà comunicato dopo la prima somministrazione.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 novembre - 20:26
Trovati 188 positivi, 2 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 112 guarigioni. Sono 44 i pazienti in ospedale. Sono 833.300 le dosi di [...]
Politica
27 novembre - 19:46
Le attiviste hanno ricordato anche la recente aggressione avvenuta in centro, e arrivata dopo un evento che serviva per autofinanziare la [...]
Cronaca
27 novembre - 19:29
Il genoma è stato sequenziato al laboratorio di Microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato