Contenuto sponsorizzato

Zaia pensa ai tamponi fai da te: ''Serve una pacificazione ma le regole vanno rispettate. Bloccare porti e altre attività non va in questo senso''

Il governatore del Veneto Luca Zaia a ''Controcorrente'' ha condiviso l'esasperazione di gran parte del Paese per le manifestazioni no pass nelle varie piazze italiane: a Milano sono arrivati al quattordicesimo sabato consecutivo. ''In democrazia ognuno deve avere la possibilità di manifestare ma c'è un principio inviolabile che non va dimenticato: la mia libertà finisce dove comincia la tua e quindi va rispettata anche la libertà altrui''

Di L.P. - 25 October 2021 - 12:19

VENEZIA. ''In democrazia ognuno deve avere la possibilità di manifestare, esporre le proprie idee ma con civiltà e le regole vanno rispettate. Si cita spesso la Costituzione ma c'è un principio inviolabile che non va dimenticato: la mia libertà finisce dove comincia la tua e quindi va rispettata anche la libertà altrui. Oggi queste occupazioni stanno diventando problematiche. Questo Paese ha bisogno di onda di pacificazione. Io credo che questo non sia manifestare, questa non è la modalità corretta''. Questo il governatore del Veneto Luca Zaia a ''Controcorrente'' la trasmissione di Rete4 condotta da Veronica Gentili. Il presidente della regione ha commentato con queste parole l'ennesima manifestazione no green pass che c'è stata a Milano negli scorsi giorni.

 

Si calcola sia stata la quattordicesima negli ultimi quattrodici sabati con blocchi del traffico, occupazioni di piazze e in qualche caso anche qualche momento di tensione con le forze dell'ordine. Sabato, per esempio, le forze dell'ordine, che ormai si limitano a proteggere gli obiettivi sensibili, erano schierate all'altezza di piazza 5 Giornate con gli idranti spianati (che poi non sono stati attivati) quando il corteo stava per dirigersi verso Camera del lavoro e Tribunale. E come accade in ogni piazza italiana sono in pochi i cittadini che hanno ancora la pazienza di sentire le stesse litanie e le stesse grida, uguali da settimane, con gli stessi cartelli e gli stessi manifesti. Gentili lo ha chiesto esplicitamente a Zaia che ha risposto che ''serve una pacificazione'' e ''se il manifestare è bloccare un porto o bloccare delle attività umane penso che questo non vada verso la pacificazione''.

 

Cosa intende allora Zaia per pacificazione? ''La pacificazione che non passa da una revisione delle scelte del Governo (quindi in materia di obbligo di green pass per lavorare o altro ndr) ma ci vuole salto di qualità, come l'utilizzo dei tamponi fai da te. Sono gli stessi che fanno ambulatori, farmacie o ambulatori privati. Io guardo i numeri. La mia regione è all'84% di vaccinati. Ho ancora 590mila persone in età lavorativa che non sono vaccinati. Ci vorrebbero ogni 48 ore 300mila tamponi se anche la metà andasse a lavorare. La mia capacità massima è 120 mila tamponi al giorno. Da qui parto e dal fatto che nessuno Stato ha mai vaccinato il 100% della popolazione''. Pacificare perché c'è il pericolo che i ''il Covid sopravviva a sé stesso - ha aggiunto Zaia - con una spaccatura sociale'' tra la grande maggioranza della popolazione che sta seguendo responsabilmente quanto previsto a livello governativo e quella minoranza rumorosa che tra fake news e cattivi maestri si sta sempre più sganciando dalla realtà dei fatti.

 

''Se avessimo informato di più i cittadini avremmo sicuramente più vaccinati - ha proseguito Zaia - e avremmo combattuto le fake news in maniera più efficace''. Una delle fake più in voga tra i no vax è quella che la soluzione sarebbero le cure domiciliari. ''Ma ci sono già le cure domiciliari - ha spiegato il governatore del Veneto -. Questa cosa va detta: noi abbiamo avuto 470mila contagiati ufficiali, 440mila li abbiamo curati a casa. I rimanenti 30mila sono finiti in ospedale perché c'è stata la necessità''. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 dicembre - 13:41
Ianeselli esorta tutti a vaccinarsi, approfittando anche della "maratona" di questi giorni nei centri dell'Apss. Il primo cittadino invita ad [...]
Cronaca
03 dicembre - 13:40
L'incidente è avvenuto in via Degasperi a Trento. Il 65enne si trovava sulla pista ciclabile quando è stato colpito da un camion in manovra. [...]
Cronaca
03 dicembre - 11:39
Da lunedì 6 dicembre entra in vigore sul suolo nazionale il decreto per il Super green pass, rilasciato solo a vaccinati e guariti dal [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato