Contenuto sponsorizzato

Covid, in Trentino 1 classe su 6 è in quarantena. In Veneto 1 su 3 ma in Provincia di Trento andare in Dad è più ''difficile''

Di fatto la Provincia di Trento ha aumentato per ogni sezione una unità positiva per far sì che la classe vada in Dad. Al 24 gennaio il maggior numero di classi in isolamento si trovavano alle superiori

Di L.P. - 27 gennaio 2022 - 18:47

TRENTO. Salgono a 511 le classi trentine rispedite a casa per Covid e oggi in quarantena, di fatto 1 sezione su 6 visto che il totale a inizio anno era di 3.282 classi. Un dato molto alto se si pensa che in Trentino le condizioni per l'isolamento sono diverse da quelle del resto del Paese e serve, in praticamente ogni contesto, uno studente in più positivo per raggiungere il ''tetto'' per la quarantena. Non è un caso, infatti, se in Veneto il rapporto si dimezza con 1 classe in isolamento su 3 in e 1 su 2 che registra all'interno casi Covid (su circa 30mila classi totali più della metà - 15.289 - hanno casi Covid e 5.436 fanno lezione da casa).

 

D'altronde il sistema veneto, come buona parte del resto d'Italia, si è rodato di più sulla Dad e ha degli automatismi che in Trentino sono più farraginosi (come dimostrato negli scorsi giorni in diversi istituti) perché si è sempre cercato di privilegiare la scuola in presenza anche rischiando una maggiore circolazione del virus. E' evidente, infatti, che attendere che i casi salgano a quattro in una sezione espone di più al contagio gli studenti invece che interrompere subito la catena di trasmissione. 

 

E da giorni la fascia d'età con più positivi è proprio quella tra gli 0 e i 18 anni con oltre 700 contagi ieri e oltre 500 oggi. La speranza è che il virus rallenti e che si sia raggiunto il picco di contagi in questi giorni altrimenti il numero di studenti positivi è destinato ad aumentare e anche la soglia dei 4 contagi per classe (nel resto d'Italia è 3) a prescindere da vaccinati o non vaccinati, alle superiori sarà rapidamente superata in altre sezioni mettendo ulteriormente in difficoltà il sistema. Il numero maggiore di sezioni ''a casa'' infatti si concentrerebbe proprio nelle scuole superiori. 

 

Questi erano i dati al 24 gennaio quando il totale di classi in quarantena erano 465 (dunque con 46 classi in meno rispetto a oggi): 4 tagesmutter; 29 asili nido; 108 scuola infanzia; 112 scuola primaria; 69 scuola secondaria di primo grado; 143 scuola secondaria di secondo grado

 

Nel resto d'Italia queste sono le regole perché una classe vada in quarantena:

- scuole nidi e infanzia: 1 positivo in classe (quarantena 10 giorno con tampone di uscita o 14 senza tampone)

- scuola primaria: 1 positivo sorveglianza con testing; 2 positivi tutta la classe va in dad

-scuole medie/superiori: 1 positivo autosorveglianza e testing; 2 casi autosorveglianza e testing per i vaccinati/guariti da meno di 120 giorni e quarantena per chi non è vaccinato; 3 casi tutta la classe va in dad

 

Queste, in sintesi, invece, le regole in Trentino

- scuole prima infanzia e seconda infanzia: 2 positivi per classe (quarantena 10 giorni)

- scuola primaria e scuole medie: 2 positivi tutta la classe va in dad 

- scuole superiori: 3 positivi per classe autosorveglianza per i vaccinati/guariti e quarantena per i non vaccinati; 4 casi tutta la classe va in dad

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 maggio - 20:51
Il 54enne Enrico Giovannini è precipitato mentre tentava di raggiunge la cima Presanella, Barbara De Donatis, di soli 29 anni, è morta per un [...]
Cronaca
22 maggio - 20:31
All'alba era partito con ramponi e piccozza, oltre agli sci agganciati allo zaino, per raggiungere la vetta con l'amico Andrea Bonn. Era molto [...]
Cronaca
22 maggio - 16:45
In alcuni casi oltre alla pioggia è arrivata anche la grandine che nella zona di Folgaria e Lavarone ha raggiunto le dimensioni di una pallina da [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato