Contenuto sponsorizzato

Covid, aumentano i contagi nelle scuole ma i certificati di isolamento arrivano in ritardo. I dirigenti scolastici: ''Situazione complicata da gestire''

Un ritardo nei provvedimenti di isolamento che l'Apss comunica alle scuole. E' questa una delle criticità che è stata rilevata da Paolo Pendenza responsabile dei dirigenti scolastici trentini. Intanto i contagi continuano ad aumentare tra gli studenti, proprio in questi giorni è attesa la riunione della Task Force provinciale 

Di G.Fin - 18 gennaio 2022 - 08:23

TRENTO. “La criticità che abbiamo oggi riguarda la comunicazione alla scuola dei certificati di isolamento. Non ci stanno arrivando, o li riceviamo in ritardo, dall'Azienda sanitaria per le positività e quindi alcuni dirigenti si trovano in difficoltà''. A parlare è Paolo Pendenza alla guida dell'associazione nazionale Presidi per il Trentino.

 

Attualmente la situazione pandemia all'interno della scuola trentina è in continua evoluzione. Secondo gli ultimi dati diffusi ieri dalla Provincia sono 159 le classi che si trovano per ora in quarantena e i contagi stanno aumentando di giorno in giorno. Il virus corre tra i giovani. Qui vige la regola che con due positivi la classe viene isolata ma proprio nei giorni scorsi  l'assessore Mirko Bisesti avrebbe chiesto una riunione da parte della Task Force per cercare di fare un quadro completo della situazione ed eventualmente modificare le regole che si stanno applicando.

 

Se Pendenza precisa che al momento sul tema della disponibilità delle mascherine Ffp2 non ci sarebbero particolari criticità dall'altro il problema che si sta vedendo in questi giorni è legato soprattutto alla tempistica delle comunicazioni che arrivano per l'isolamento della classe.

 

Questo, purtroppo, si lega alla sempre maggiore mole di lavoro che sta portando avanti l'Azienda sanitaria e che evidentemente non riesce a stare al passo con le tempistiche nelle comunicazioni. “Le scuole non ricevono la comunicazioni di isolamento e questo mette in difficoltà la gestione della situazione da parte dei dirigenti”. E non mancano nemmeno i ritardi nell'introduzione della Dad.

 

“Ora stiamo attendendo l'incontro con l'assessore Bisesti – ha spiegato Pendenza – si parla di una nuova ordinanza per portare maggiore chiarezza”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 maggio - 15:37
La polizia locale del capoluogo ha elaborato un piano straordinario della viabilità. Ecco i principali provvedimenti in previsione del concerto di [...]
Cronaca
16 maggio - 11:01
Diverse le irregolarità in un cantiere che era stato allestito per la riqualificazione di un albergo: tra queste la mancanza di idonei locali [...]
Cronaca
16 maggio - 15:05
Poco dopo mezzogiorno e mezzo è arrivata la sentenza in Corte d'appello che ha confermato l'ergastolo per Marco Manfrini per l'omicidio di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato