Contenuto sponsorizzato

Frana a Curago di Alpaga: crollata una parte di strada. A breve il via ai lavori di ripristino: l'intervento costerà circa 200mil euro. Bortoluzzi: "Le risorse non sono adeguate"

A Curago, frazione del comune di Alpago, la strada è chiusa a seguito della grossa frana verificatasi qualche settimana fa, provocata dalle copiose precipitazioni che si sono abbattute sulla zona. Il problema è stato ulteriormente acuito dalle piogge intense cadute successivamente, che non hanno fatto altro che aggravare la situazione di dissesto

Di D.L. - 13 giugno 2024 - 16:17

ALPAGO. Strada chiusa a Curago, frazione del comune di Alpago, a seguito della grossa frana verificatasi qualche settimana fa, provocata dalle copiose precipitazioni che si sono abbattute sulla zona. Il problema è stato ulteriormente acuito dalle piogge intense cadute successivamente, che non hanno fatto altro che aggravare la situazione di dissesto.

 

Il manto stradale, come è stato rilevato dai tecnici della difesa del suolo che hanno effettuato un sopralluogo, presenta diverse fessurazioni e i plinti di sostegno della barriera stradale di valle hanno ceduto. 

 

"Ancora una volta - commenta Massimo Bortoluzzi, consigliere provinciale delegato alla difesa del suolo - emerge con forza la fragilità del nostro territorio. Gli eventi meteo lasciano spesso ferite e cerchiamo di intervenire nella maniera più efficiente possibile, anche se dobbiamo fare i conti con risorse non sempre adeguate a quelle che sarebbero le necessità".

 

L'intervento dovrà essere immediato e, proprio per questo, la Provincia di Belluno ha attivato una "somma" urgenza per ripristinare la strada, che attualmente risulta non transitabile in entrambe le direzioni. I lavori inizieranno al più presto e il costo si aggira attorno ai 200mila euro.

 

"Abbiamo attivato una somma urgenza - prosegue Bortol uzzi -: l'incarico è già stato affidato alla ditta che eseguirà l'intervento e i lavori saranno avviati non appena le condizioni meteo lo consentiranno. L'operazione prevede l'installazione di micropali e la realizzazione di una paratia per rafforzare il versante sotto la sede stradale. Poi verrà ricostruita la carreggiata con un "solettone" a sbalzo. Infine verrà riprofilato il versante a valle della strada, anche con captazione e convogliamento delle acque meteoriche, per evitare ulteriori movimento franosi. Si tratta di un intervento abbastanza complesso, pur in un tratto di strada ridotto, ma fondamentale per dare sicurezza e assicurare il transito ai residenza della zona. Tra le priorità della Provincia, infatti, c'è quella di garantire la vivibilità delle terre alte e delle zone più periferiche, cosa da consentire alle persone di rimanere, anche in funzione antispopolamento e per scongiurare l'abbandono del territorio".

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 luglio - 17:52
L'uomo resta ricoverato in ospedale a Trento ma non è mai stato in pericolo di vita. L'aggressione è avvenuta in quota su un sentiero che da Dro [...]
Montagna
16 luglio - 15:50
Il ragazzo si trovava nelle vicinanze della croce di vetta, a monte del rifugio Don Zio Pisoni quando, probabilmente sporgendosi, ha perso [...]
Politica
16 luglio - 15:30
Ad intervenire anche i senatori del Gruppo per le Autonomie, Julia Unterberger, Luigi Spagnolli, Pietro Patton e Meinhard Durnwalder: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato