Contenuto sponsorizzato

Accoltellato in casa nella notte, è successo a Dimaro Folgarida. Ferito un uomo di 64 anni, si cerca l'aggressore

L'aggressione all'arma bianca è avvenuto verso l'una. La vittima portato in pronto soccorso ma già dimesso dall'ospedale

Pubblicato il - 03 January 2017 - 11:03

CLES. Un'aggressione all'arma bianca. E' successo questa notte verso l'una in una casa di Dimaro Folgarida. L'arma usata è un coltello, e le motivazioni che hanno fatto degenerare il litigio avrebbero a che fare con dissidi tra vicini.

 

La persona ferita, un uomo di 64 anni che dopo il ferimento è stato soccorso da due ambulanze del 118, è stato trasportato all'ospedale di Cles per le medicazioni e dimesso già in mattinata. Le ferite, quindi, non dovrebbero essere gravi.

 

I carabinieri della stazione di Cles non forniscono molti dettagli ma confermano che non si tratterebbe di un furto.  "L'intento - spiegano - era quello di aggredire fisicamente la persona colpita dal fendente". Sono immediatamente partite le ricerche dell'aggressore, un 50enne veneziano, una persona la cui identità è conosciuta dalle forze dell'ordine, ormai sulle sue tracce.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 January - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 January - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 January - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato