Contenuto sponsorizzato

Adunata 2018, ok all'apertura delle sede alle Albere. Previste oltre 500 mila presenze

A metà maggio, a Treviso, sarà svelato il logo all'Adunanza 

Pubblicato il - 26 aprile 2017 - 21:07

TRENTO. Sono attese oltre 500 mila persone per la 91° Adunata Nazionale degli Alpini che si terrà dall’11 al 13 maggio del 2018. Ieri si è riunito il Comitato Organizzatore che ha fatto un punto sulla situazione definendo alcuni aspetti ben precisi che porteranno la città all’importante appuntamento.

 

Per prima cosa è stato scelto il logo dell’adunata che rimarrà però segreto fino a metà maggio.  All’Adunata che si terrà a Treviso, infatti, sarà finalmente svelato il logo che contraddistinguerà l’evento trentino.

 

Fra le tante decisioni assunte una interessa particolarmente il pubblico e gli addetti ai lavori, ovvero la conferma dell'apertura dell'ufficio dell'adunata nel nuovo quartiere delle Albere. “Il locale – viene spiegato in una nota - necessita però di qualche lavoro di adattamento. Diventerà punto di riferimento per tutti: addetti ai lavori, stampa, visitatori”.

 

A mettersi in moto è anche la macchina organizzativa per l’accoglienza di chi arriverà a Trento dall’11 al 13 maggio 2018. Se da un lato le prenotazione degli alberghi sono ormai da diverso tempo al completo, l’impegno ora è rivolto alla ricerca di alloggiamenti collettivi, di aree attrezzate e di parcheggi.  “Si pensi, ad esempio, che con ogni probabilità – spiegano gli alpini - Trento supererà Treviso dove hanno prenotato piazzola oltre 1000 camper".

 

Sempre al comitato organizzatore sono state presentate le mappe che già prefigurano i tracciati della sfilata nonché tutte le aree dedicate al grande evento. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 18:34

Preoccupatissima la categoria per le conseguenze devastanti che si annunciano per il sistema agricolo provinciale. Tra le richieste che si valuti la possibilità di riconoscere sgravi contributivi e indennizzi alle aziende frutticole che hanno subito danni rilevanti tali da compromettere redditività e sopravvivenza, nonché si attino specifici contributi, come quelli già previsti per l’acquisto di reti anti insetto

18 settembre - 17:21

Mal sopportato da tempo l'ex sindaco di Firenze ha messo in sicurezza il partito (portandolo di nuovo al governo), ha atteso si formasse il governo (per non ridurre tutto a una questione ministeri e segretariati) e ha fatto quello che praticamente tutti, prima di lui, hanno fatto nel Pd: lasciarlo. La senatrice trentina: ''E una casa autenticamente europeista, popolare e liberale''

18 settembre - 17:17

L'incidente è avvenuto intorno alle 15.30 lungo la strada statale 240 all'altezza di un incrocio poco prima dell'abitato di Bezzecca. Il ferito elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato