Contenuto sponsorizzato

Aggredita con ammoniaca la responsabile del supermercato Poli di via Maccani. L'autrice del gesto ricercata in tutta la città

La vittima è stata soccorsa dal 118 e trasportata in ospedale. Sul posto le volanti della polizia che ora cercano l'autrice del gesto in città: si sarebbe infatti data alla fuga. Non si conoscono i motivi del folle gesto

Pubblicato il - 20 marzo 2017 - 18:41

TRENTO. La responsabile del supermercato Poli di via Maccani è stata aggredita da una donna verso le 17. Il fatto è avvenuto nel parcheggio sotterraneo, dove alla responsabile del punto vendita è stata lanciata addosso dell'ammoniaca

 

Sul posto si sono recate immediatamente le pattuglie della Polizia, oltre all'ambulanza e all'automedica. La donna è stata trasportata al pronto soccorso dell'ospedale Santa Chiara. Le forze dell'ordine stanno setacciando la città alla ricerca della donna che dopo il folle gesto si è data alla fuga. Alcuni testimoni, infatti, hanno affermato che, dopo l'aggressione, l'autrice si è diretta a piedi verso il centro

 

La donna, già nota alle forze dell'ordine per tossicodipendenza, si è introdotta nel supermercato e ha cercato di trafugare alcuni alimenti, raggiunta dalla direttrice del Poli nei sotterranei della struttura, la persona ha però reagito lanciandole addosso l'ammoniaca prima di allontanarsi.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 15:08

Le minoranze proprio questo pomeriggio hanno presentato una mozione per chiedere la creazione di una commissione d'indagine per verificare il tasso di effettiva diffusione del virus Covid-19 sul territorio Trentino, le modalità del suo monitoraggio e le azioni adottate per la sua gestione

26 gennaio - 15:30

La giornata di Conte è iniziata con l'ultimo Consiglio dei Ministri per poi proseguire al Quirinale e al Senato, dove ha annunciato la sua decisione a Mattarella e ai presidenti delle Camere. Al vaglio ora le varie opzioni: dal Conte "ter" allo scioglimento delle Camere

26 gennaio - 13:34

Bolzano fa un passo indietro dopo la mancata accettazione della classificazione del Cts e l'inserimento a livello europeo nella "zona rosso scuro". Pronta una nuova ordinanza che introduce restrizioni da domenica 31 gennaio. Kompatscher: "Sappiamo che le classificazioni nazionali e europee hanno conseguenze giuridiche. Per questo abbiamo deciso di prendere atto di questa situazione"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato