Contenuto sponsorizzato

Sferra una bottigliata al volto di una donna per scipparla, è un tossicodipendente che prima aveva fatto un furto all'Everest

Il terribile fatto di cronaca si è svolto lunedì sera. La donna ha tracciato l'identikit dell'aggressore e la polizia lo ha rintracciato intorno alle 22 in centro città. Ora è indagato per rapina aggravata, lesioni personali e furto aggravato

Pubblicato il - 20 giugno 2018 - 12:22

TRENTO. Si era ferita allo zigomo e aveva riportato vari tagli oltre a rimanere profondamente scioccata e atterrita per quanto accaduto. Ma con grande caparbietà era riuscita a dare delle precise indicazioni sull'uomo che l'aveva aggredita permettendo alla polizia di dare il via alle ricerche e a riuscire a rintracciare l'aggressore che si è scoperto aver commesso qualche attimo prima un furto all'Hotel Everest.

 

Stiamo parlando del terribile episodio di cronaca accaduto lunedì sera. Ve ne abbiamo dato notizia quasi in tempo reale. Una donna è stata aggredita in zona Cristo Re mentre stava tentando di risalire in macchina. Un uomo le è saltato addosso e, quando ha visto che lei non mollava la borsetta, le ha sferrato al volto una bottigliata. Fortunatamente gli occhiali da sole hanno protetto gli occhi della donna che però è rimasta ferita per il colpo subito e dai cocci di vetro. L'uomo, forse spaventato dal suo stesso gesto, ha mollato il colpo e si è dato alla fuga. Nel frattempo sul posto sono arrivate le forze dell'ordine e un'ambulanza che ha trasferito in ospedale.

 

Immediatamente è scattata la caccia all'uomo e da subito, dopo che la donna ha fatto l'identikit dell'aggressore, è stato chiaro alle forze dell'ordine che stavano cercando un uomo conosciuto, tossicodipendente, tale M.P. di 50 anni. Le ricerche si sono sviluppate tra Piazza Dante, la zona della Trento-Malé e poi in tutto il centro cittadino. L'ordine di cattura era per un uomo scappato in bicicletta.

 

I fatti si sono svolti verso le 18. L'uomo è stato rintracciato intorno alle 22 in pieno centro. Le successive indagini hanno permesso di ricostruire la dinamica del fatto e soprattutto di accertare che l’uomo, qualche attimo prima della rapina, aveva consumato un furto presso l’Hotel Everest, (si trova poco distante da dove era arrivata la rapina) dove, tra l’altro, è stato immortalato dalle telecamere di sorveglianza. L’autore è stato indagato a piede a libero per rapina aggravata, lesioni personali e furto aggravato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 05:01

Il consigliere pentastellato non ci sta: il manifesto va cambiato perché manda un messaggio sbagliato. "Non va inculcato nella testa dei bambini che il papà è un orco". Non si è fatta attendere la reazione di Non una di meno-Trento: "Per contrastare ogni discriminazione e fenomeno oppressivo dobbiamo guardare alla sua radice e non annacquare tutte le situazioni in riferimenti generici privi di contesto"

22 novembre - 08:22

Si tratta di Luca Bettega. Sul posto si sono portati i carabinieri e il medico legale. E' stata disposta l'autopsia per accertare le causa della morte 

21 novembre - 19:19

Per l'assessora provinciale competente questo sarebbe ''un segnale importante'' per aiutare chi quotidianamente convive con i problemi legati all'handicap eppure le variabili in gioco sembrano essere davvero troppe. La norma rischia di valere per pochissimi casi. Meglio sarebbe stato potenziare la legge nazionale che prevedere di favorire lo smart working per i genitori di figli disabili

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato