Contenuto sponsorizzato

Ala, capotreno e macchinista aggrediti. E' stato soppresso il treno, sul posto la polizia

L'aggressione è avvenuta questa mattina. Due persone straniere non avevano il biglietto per proseguire ed hanno preso a calci e pugni macchinista e capotreno . Quest'ultimo ha una prognosi di una ventina di giorni 

Pubblicato il - 27 agosto 2017 - 12:55

ALA. Un macchinista e un capotreno sono stati aggrediti questa mattina ad Ala. Il treno sul quale è avvenuto il fatto è partito da Verona alle 8.09.

 

L'aggressione, secondo le prime informazioni, è avvenuta all'altezza di Ala. Due stranieri stavano viaggiando con un biglietto non in regola. All'arrivo ad Ala il capotreno, dopo aver effettuato un controllo, ha chiesto ai due viaggiatori di scendere.

 

Alla richiesta uno dei due si è però scagliato contro il capotreno colpendolo con un calcio alla pancia. Il macchinista è corso in aiuto del collega ed è stato anche lui aggredito. I due autori del fatto sono poi fuggiti.

 

Il macchinista è stato portato in ospedale. Sul posto è intervenuta anche la Polizia. Il treno è stato soppresso e i viaggiatori sono stati fatti scendere per prendere poi il treno successivo.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 19:33

Sono 14 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.402 i guariti da inizio emergenza e 556 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, giovedì 24 settembre, si specifica che 11 sono sintomatici e 1 caso è ascrivibile ai focolai scoppiati negli ultimi giorni sul territorio provinciale

24 settembre - 17:49

I tamponi analizzati sono stati 1.613. Oggi è stato individuato un caso di coronavirus alla scuola dell'infanzia della Sacra Famiglia di Trento

24 settembre - 18:12

Il giovane nigeriano ieri sera ne aveva già espulsi 21 ma da un secondo esame radiologico è risultato averne ancora è rimasto piantonato nel reparto di chirurgia, in attesa del processo per direttissima che si terrà non appena verrà dimesso dall'ospedale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato