Contenuto sponsorizzato

Altra notte di furti a Trento. Il metodo è sempre quello della spaccata

Colpiti altri tre locali dopo la scia di spaccate di tre giorni fa

Pubblicato il - 03 dicembre 2016 - 17:23

TRENTO. Continuano le spaccate e i furti a danno delle attività economiche del centro storico. Tre giorni fa, in una sola notte, erano stati presi di mira oltre sei negozi. La scorsa, invece, ad essere visitati dai ladri sono state altre tre attività. Una scia che non accenna a fermarsi e che sembra preoccupare non poco i titolari dei punti vendita.

 

Ad essere preso di mira è stato il negozio di abbigliamento “Quattro Stagioni” in via Piave, a pochi metri dal Commissariato del Governo. I ladri avrebbero sfondato la porta laterale riuscendo ad entrare. “Non hanno portato via molto – ci spiegano i titolari – perché hanno strappato il cassetto del registrato di cassa e preso le poche monete che erano presenti. Non hanno toccato nient'altro. I danno economici sono perlopiù per il vetro in frantumi che abbiamo dovuto chiudere con un pannello di legno".

 

 

A poca distanza è stata colpita anche l'edicola tabaccheria che si trova in via Veneto. In questo caso il bottino sono stati alcuni gratta&vinci e dei pacchetti di sigarette. Stesso copione del caso precedente con lo sfondamento della porta a vetri.

 

 

Danno, infine, ad un bar in via Ghiaie dove per la spaccata, in questo caso, è stata usata la rastrelliera dei volantini. Il bottino sembra essere stato di poche decine di euro.  

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 19:24

Sono 6.405 casi e 470 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.227 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,99%

23 settembre - 19:31

Mosaner e Betta non vincono al primo turno e sono costretti a un insidioso ballottaggio. Malfer e Parisi hanno la possibilità di influenzare pesantemente il voto del 4 ottobre, mentre la Lega si giocherà il tutto per tutto puntando forte su Santi e Bernardi. Nell’Alto Garda domina l’incertezza

22 settembre - 17:37

La campagna elettorale si fa (anche) a suon di carta (volantini, biglietti da visita, brochure) che, spesso, copre le nostre città. Una lista civica di Brentonico ha, quindi, cercato di trovare una soluzione ecologica e sostenibile: "Abbiamo utilizzato una carta biodegradabile con all'interno dei semi. Il bigliettino da visita può così essere 'piantato' per far germogliare dei fiori amici degli insetti impollinatori"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato