Contenuto sponsorizzato

Arrestato 40enne trentino a Ravina per resistenza a pubblico ufficiale

Si era recato a casa dei genitori per insultarli e minacciarli. All'arrivo dei carabinieri avrebbe dato in escandescenza. Domiciliari e processo per direttissima in giornata.

Pubblicato il - 05 novembre 2016 - 12:58

TRENTO. E' finita male la giornata di ieri per un uomo di 40 anni residente in Trentino. Arrestato per resistenza a Pubblico ufficiale e portato nella mattinata di oggi davanti alla sbarra per essere giudicato per direttissima.

 

Nella serata di ieri, "in evidente stato di alterazione psico-fisica", annotano i carabinieri di Trento, l'uomo si sarebbe recato a Ravina dove abitano i genitori minacciandoli e apostrofandoli pesantemente.

 

Quando sono arrivati i militari, chiamati per cercare di far ragionare l'uomo, le minacce e gli insulti sarebbero stati indirizzati anche nei loro confronti, arrivando a scagliarsi contro gli agenti.  I carabinieri, a quel punto, non hanno potuto fare altro che condurlo in caserma per procedere poi alla formalizzazione degli arresti domiciliari.

 

Questa mattina, per direttissima, il 40enne dovrà rispondere al giudice di resistenza a Pubblico ufficiale. L'uomo era già conosciuto alle Forze dell'ordine. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 giugno - 20:29

Il decesso è avvenuto a Campitello di Fassa, un lutto che ha scosso la comunità. Ci sono 5.438 casi e 468 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%

04 giugno - 19:59

La motivazione usata dal presidente per i market è che le persone ormai si sarebbero disabituate a fare la spesa la domenica. Ma se il tema è certamente affrontabile (anche i sindacati chiedono le chiusure) richiede analisi e spiegazioni un po' più approfondite perché avrà ricadute in termini economici, occupazionali e di qualità dei servizi. Sulle mascherine per ora resta l'obbligo

04 giugno - 19:07
Complessivamente ci sono 5.438 casi e 468 morti legati a Covid-19 da inizio epidemia. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato