Contenuto sponsorizzato

La befana arriva nei reparti di pediatria degli ospedali di Trento e Rovereto. Tanta gioia per i più piccoli

L'iniziativa della Federazione Autonoma Italia dei Benzinai è stata realizzata grazie alle donazioni della presidenza della Pat, l'Anva, i gestori Faib e i simpatizzanti 

Pubblicato il - 06 January 2017 - 10:12

TRENTO. I sorrisi e la gioia dei bambini non sono mancati nemmeno quest'anno nel giorno dell'epifania. Questo grazie alla “Befana del Gestore” l'iniziativa che da circa 25 anni viene portata avanti da Faib – Confesercenti, la Federazione Autonoma Italia dei Benzinai).

 

Come da tradizione, infatti, una delegazione Faib con il vicepresidente Giuliano Scandolari, ha accompagnato questa mattina all'ospedale di Trento, nel reparto di pediatria, e successivamente in quello di Rovereto, la Befana (Ilaria Scandolari).


Una visita molto gradita dai più piccoli che non si aspettavano di trovarsi davanti “una vecchietta” con tanto di scopa, cappello a punta e un cesto pieno di regali.

 

Un incontro pieno di gioia per i piccoli malati ai quali sono stati donati i regali devoluti dalla Presidenza della Provincia e raccolti grazie agli ambulanti aderenti Anva e alla colletta che nei mesi scorsi ha coinvolto soci e simpatizzanti Faib nonché clienti che si sono fermati ai distributori per fare rifornimento.

“E’ una gioia poter condividere un atto di solidarietà nei confronti di bambini che invece di giocare oggi si trovano in difficoltà – dice  Ilaria Scandolari – è un messaggio di speranza che vogliamo dare anche ai genitori preoccuapati per la salute dei loro figli”. Giuliano Scandolari ricorda che l’iniziativa ha superato le due decadi: “E’ un'idea nata  25 anni fa quando Carlo Pallanch allora presidente della Faib  si trovò a trascorrere le festività natalizie in pediatria, in un ospedale milanese. Quando lo raccontò decidemmo insieme di distogliere per un istante il pensiero dal dolore della malattia dei piccoli e dei loro genitori. Da allora ogni anno ci attiviamo per organizzare questa iniziativa”.

 

Un momento importante che ha visto partecipi anche le infermiere e i medici del reparto di Pediatria.


“E' un importante appuntamento che ci vede impegnati a portare un po' di gioia e sostegno e che negli anni ha ricevuto ampi consensi - dice il presidente di Faib Federico Corsi- . Un'iniziativa che coinvolge tutti i gestori della provincia di Trento, che vuole dare un segnale forte di solidarietà”

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 ottobre - 09:54
La Cgia di Mestre ha elaborato i dati sui lavoratori che non hanno ancora fatto il vaccino contro il Covid-19. La percentuale più alta si registra [...]
Cronaca
23 ottobre - 17:55
L'incendio in un maso a Rio Bianco in Val Sarentino è scoppiato il 10 ottobre, due persone erano finite in ospedale. Ora la decisione di [...]
Cronaca
24 ottobre - 12:53
La presa di posizione dell'Anpi che spiega:  "Molte di queste provocazioni sono attuate da gruppi di chiara matrice neofascista e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato