Contenuto sponsorizzato

Un enorme incendio sta devastando i boschi sopra Tremosine. Le fiamme ben visibili da Riva

Le cause sono ancora da accertare ma sicuramente il periodo di siccità e le alte temperature stanno rendendo le operazioni di spegnimento più difficili. All'opera Canadair ed elicotteri antincendio (GUARDA IL VIDEO DA RIVA)

L'incendio visto da Riva del Garda questa notte
Pubblicato il - 01 gennaio 2017 - 15:19

SALO'. Non sono ancora chiare le cause dell'incendio, ma quel che è certo è che un enorme incendio sta divorando i boschi sopra Tremosine a ridosso della località Bassenaga sopra il paese di Tignale. La notte di San Silvestro ha visto del superlavoro per decine di Vigili del Fuoco di Salò e volontari di varie unità di protezione civile. E l'incendio nella notte era perfettamente visibile anche da Riva del Garda e da tutta la costa trentina del lago. Da questa mattina, poi, sono a lavoro due grossi Canadair che pescano l'acqua proprio dal lago e la riversano sulle fiamme che minacciano, oltre al bosco, anche le case della piccola frazione in provincia di Brescia.

 

 

 

 

Al lavoro ci sono anche gli elicotteri della regione Veneto. Tra le cause che hanno permesso lo svilupparsi dell'enorme incendio c'è sicuramente il caldo anomalo, addirittura, questa mattina si segnalavano +8,5°gradi ai 616 metri di altitudine di Tremosine, +8,4°C ai 1.050 metri di Bosco Chiesanuova. L'assenza di brina, quindi, di umidità e la siccità degli ultimi giorni stanno rendendo le operazioni di spegnimento molto complicate. Già da ieri mattina prime fiamme si sono sviluppate nei boschi sopra Tignale. Poi nella notte l'incendio è divampato anche non lontano dalle case di Tremosine. Non si esclude che dietro l'incendio ci siano i fuochi d'artificio per la fine dell'anno.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 gennaio - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

16 gennaio - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato