Contenuto sponsorizzato

Un concerto, due cori e un'ambientazione unica, Ad Maiora ed Emerald si esibiscono alla Badia di S. Lorenzo

Le giovani realtà trentine si uniscono per il concerto 'Corrispondenze'. Sabato 18 novembre alle 20.45 alla Badia di San Lorenzo (ingresso libero). Marsilli: "Cori dalle esperienze molto diverse, ma intimamente unite dalla necessità di esprimersi nella musica"

Di Luca Andreazza - 13 novembre 2017 - 11:14

TRENTO. Un concerto, due cori e un'ambientazione unica. Questa la nuova proposta dell'Associazione culturale Ad Maiora che ritorna sul palco per la sessione invernale. L'appuntamento è per sabato 18 novembre alle 20.45 alla Badia di San Lorenzo (ingresso libero), quando l'Ensemble vocale Ad Maiora e il Coro polifonico Emerald si uniscono per un concerto davvero unico.

"Il concerto 'Corrispondenze' - spiega Chiara Marsilli, presidente dell'Associazione culturale Ad Maiora - unisce le esperienze e sensibilità di due realtà del territorio molto diverse per storia, composizione e formazione, ma unite dalla passione per il canto corale e dalla necessità di instaurare un dialogo per condividere un percorso musicale".

 

Il progetto 'Corrispondenze' è quindi un concerto che si muove in equilibrio tra due cori, due direttori, due identità diverse per arrivare a svelare intime consonanze. Il programma è stato concertato congiuntamente dai due direttori Alessandro Arnoldo e Michele Weiss. "Ulteriore elemento di unione - prosegue la presidentessa - è il fatto che il direttore del Coro polifonico Emerald fa parte come corista dell’Ensemble vocale Ad Maiora".

 

Il programma parte dall’Ottocento inoltrato e arriva ai giorni nostri. La prima parte del concerto prevede l’esecuzione a cori divisi, mentre la seconda vedrà i due cori cantare insieme.

 

I brani eseguiti dalle due compagini intendono tessere un dialogo di senso per comporre un quadro in cui il risultato è superiore alla somma delle parti.

 

L’Ensemble vocale Ad Maiora, formazione giovanile nata come gruppo informale nel dicembre 2015 e poi istituitasi Associazione Culturale nel luglio 2016, si muove fin dalla sua fondazione nella direzione della formazione continua e collabora con moltissime realtà, non solo musicali, del territorio trentino.

 

"Corrispondenze - spiega il maestro Alessandro Arnoldo - nasce dall’idea di valorizzare al meglio tutte le professionalità presenti all’interno dell’Ensemble. La pratica musicale e la direzione di coro fanno parte dei percorsi formativi di alcuni dei nostri coristi, tra cui Michele Weiss, che ha gestito parte delle prove, concertando alcuni brani e dirigendoli in questa occasione. Intendo continuare a sviluppare la progettualità dell’Ensemble in questa direzione, individuando altri membri che possano impegnarsi in un percorso di arricchimento per l’Ensemble e per la loro pratica di musicisti".

Il Coro polifonico Emerald è nato invece a Gardolo poco più di un anno fa, animato dal desiderio dei singoli coristi di cantare in gruppo e sperimentare la propria voce. Composto da una ventina di persone di tutte le età, dai 18 ai 76 anni, è diretto dal giovane maestro Michele Weiss, atteso alla sfida in doppia veste, maestro e corista.

"Questa possibilità - dice il maestro Weiss - mi permette di osservare il canto corale da due punti di vista diversi ma complementari e di comprendere le esigenze di chi dirige e di chi viene diretto. Inoltre la partecipazione al progetto di persone di generazioni diverse e con diverse competenze musicali, pur comportando alcune difficoltà, conferisce un valore aggiunto al risultato finale".

 

Come ormai da tradizione, anche per questa iniziativa Ad Maiora sceglie di legare la comunicazione dei propri eventi al nome di un artista trentino. Questa scelta è manifestazione della volontà di creare collaborazioni virtuose sul territorio, mettendo in dialogo i differenti linguaggi artistici di musica, pittura e scultura. L’immagine simbolo del concerto Corrispondenze è l’opera Coro, pastelli a olio su carta, dell’artista trentino Matteo Boato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 10:44

Mentre in Trentino aumentano i contagi, sul fronte scuola il presidente Fugatti ha espresso la volontà di discostarsi rispetto al Dpcm evitando di riconvertire le scuole superiori per il 75% alla didattica a distanza. Ma altre sono le criticità intraviste dai docenti, tra cui la mancanza dell'obbligo di indossare la mascherina in classe. Pubblichiamo a riguardo una lettera di un insegnante. "E' la causa di questo aumento vertiginoso dei casi"

26 ottobre - 20:41

Secondo Fugatti ci sono ancora “migliaia e migliaia di persone che attendono la cassa integrazione”, ma per il segretario della Cgil è vero solo in parte e soprattutto anche la Provincia è in ritardo: “Dei circa 15 milioni promessi ai lavoratori solo una minima percentuale è stata erogata”

26 ottobre - 21:16

A pochi giorni dal via è stata annullata la fiera Modena Skipass che segna solitamente l'avvio della stagione invernale, un effetto dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte. Maurizio Rossini, Ceo di Trentino Marketing: "Si lavora a protocolli condivisi con le Regioni dell'arco alpino. L'inverno è fondamentale anche per quello che rappresenta in termini di posti di lavoro"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato