Contenuto sponsorizzato

Il campione Adam Ondra e la sua scelta di donare il midollo. Serata racconto col filosofo Spitale che è in attesa di trapianto

L'appuntamento è questa sera alle 20.30 al teatro di Pergine. Admo (donatori di midollo osseo), Avis (donatori di sangue) e Ail (associazione italiana contro leucemie e linfomi) si sono unite per dare vita ad una serata di chiacchiere sulla montagna, sull'alpinismo ma soprattutto sul significato della donazione

Pubblicato il - 07 dicembre 2018 - 11:22

PERGINE. Questa sera solidarietà e sport vi danno appuntamento al teatro di Pergine con Admo (donatori di midollo osseo), Avis (donatori di sangue) e Ail (associazione italiana contro leucemie e linfomi) si sono unite per dare vita ad una serata di chiacchiere sulla montagna, sull'alpinismo ma soprattutto sul significato della donazione, della quale Adam Ondra è un testimone d'eccezione. E proprio il grande alpinista sarà l'ospite d'eccezione della serata che comincerà alle 20.30 e ha il titolo "Adam Ondra: hai capovolto il mio destino!".

 

Capovolgere il destino di qualcuno: questo accade quando si decide di intraprendere il cammino del dono. Adam Ondra, campione mondiale assoluto di arrampicata, non ha avuto dubbi: al compimento dei 18 anni, ha scelto di diventare donatore di midollo osseo in Repubblica Ceca, il suo paese d’origine. “Adam Ondra – racconta la presidente di Admo Ivana Lorenzini – ha scelto di diventare aspirante donatore di midollo osseo appena ha compiuto 18 anni sottoponendosi al prelievo di sangue chiamato tipizzazione”. Da allora, Adam ha sempre portato in alto la bandiera della donazione del midollo osseo, diventando anche uno dei maggiori testimonial di “Climb for life” grazie all'incontro con Pietro Dal Pra e Giovanni Spitale, fondatori del gruppo.

 

“Climb for Life” nasce nel 2010 dalla volontà di promuovere la donazione del midollo osseo nel mondo dell’arrampicata sportiva e dell’alpinismo. “Con Adam, un grande campione nello sport e un giovane uomo straordinario, abbiamo organizzato più iniziative negli anni – continua Lorenzini -. Ha aderito con grande entusiasmo e si presta sempre a diffondere il messaggio della donazione”.

 

“Sono molte – spiega Roberto Valcanover, presidente di Ail - le similitudini tra l’arrampicata, l’aprire una nuova via e la malattia, perché quando si è colpiti dalla leucemia o da altre malattie del sangue, è necessario, per sconfiggerle, non mollare mai la presa, concentrarsi sulla meta, aggrapparsi con tutta la forza che si ha in corpo, anche quando sembra che essa ci abbandoni, certi che il futuro può donarci una nuova via, una nuova vita, grazie a persone che guardano oltre il loro mondo, persone che con un atto di generosità vogliono donare una nuova vita a chi la sta perdendo a causa della malattia”.

 

“Quanto bisogno c’è – spiega Mauro Fruet, presidente della sezione di Pergine di Avis - nel nostro mondo di solidarietà, di altruismo, di volontariato attivo e costruttivo creato per il bene di tutti per contrastare il dilagante malcostume che interessa tutti i settori sia sociale che economico, per combattere gli egoismi di appartenenza, per abbattere i confini ideologici che impediscono la fratellanza dei popoli, quanto bisogno c’è del vostro volontariato, di voi donatori. Dedicarsi all’altro senza conoscere, senza sapere, liberi da condizionamenti, da interessi vari, da egoismi di appartenenza è la base per un futuro migliore. Il piacere della donazione sta nell’assoluta libertà di esprimere un desiderio, realizzarlo, e cogliere i frutti della gratitudine per la vita”.

 

Durante la serata, Adam Ondra dialogherà in italiano con la giornalista Marica Terraneo, direttrice di Rttr, e il filosofo e scrittore Giovanni Spitale, egli stesso in attesa di trapianto di midollo osseo. I biglietti per l’evento “Adam Ondra: hai capovolto il mio destino” al Teatro di Pergine sono già acquistabili alla biglietteria del teatro (dal martedì al venerdì dalle 17 alle 20; il sabato dalle 10 alle 13; il giorno degli spettacoli un’ora prima dell’inizio) o sul sitowww.teatrodipergine.it.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.20 del 08 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 dicembre - 16:56

Tra i dati sempre più drammatici del Paese, Bolzano e Trento restano i luoghi dove le donne hanno più figli (rispettivamente 1,74 e 1,49). I maschi trentini sono quelli del nord che hanno figli più tardi (35,8 anni). I nomi più diffusi in Italia tra i neonati sono Francesco e Sofia, in Trentino e Alto Adige cambiano

09 dicembre - 18:33

Soddisfazione all'Apt per il grande afflusso di turisti e visitatori tra le 92 casette del Mercatino e le 400 bancarelle della Fiera di Santa Lucia

09 dicembre - 05:01

Giovedì sera Jacob è rimasto vittima di un atto di razzismo mentre si trovava in piazza Cesare Battisti per bere un brulè con gli amici. Saputo quello che era successo l'assessore comunale Roberto Stanchina e la direttrice dell'Apt Elda Verones, si sono immediatamente messi in contatto con il ragazzo chiedendogli scusa

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato