Contenuto sponsorizzato

Il Concilio dei Sapori, le produzioni trentine protagoniste tra Palazzo delle Albere e Muse

Dal 20 al 22 aprile nei giardini del Palazzo delle Albere la prima 'fiera della fermentazione'

Pubblicato il - 18 aprile 2018 - 10:36

TRENTO. Tutto pronto per la prima edizione del 'Concilio dei Sapori', una fiera della fermentazione. Un'iniziativa organizzata dall’Associazione Antichi sapori-Alte Aromen, una manifestazione patrocinata dalla Provincia di Trento, dall’Apt di Trento, Monte BondoneValle dei Laghi, dal Muse e da Confcommercio Trentino con la propria Associazione dei Birrai Trentini.

 

L'appuntamento è al Palazzo delle Albere, quando dal 20 al 22 aprile prossimi è protagonista con laboratori didattici, conferenze, degustazioni e musica. L’obiettivo, infatti, è diffondere la conoscenza dei prodotti trentini legati alla fermentazione, formaggio, pane, vino e birra, sia con taglio scientifico ma anche con momenti ludici e con l’intrattenimento per i più giovani.   

 

"Questa fiera – spiega Matteo Faccenda – è un’iniziativa per far scoprire il mondo dei prodotti fermentati, come birra, formaggio, vino, che rappresentano una parte importante non solo dell’economia trentina ma anche dell’identità di questo territorio. Una tradizione che la ricerca, nel campo dell’agricoltura, continua e porta avanti in direzione di una sempre migliore qualità, anche nelle materie prime".

 

Un modo per rafforzare il rapporto tra agricoltura e turismo per una kermesse che intende devolvere tutti i proventi a Sport senza Frontiere Onlus


Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
27 settembre - 12:20
La storia di Sofia e Mattia i due pastori erranti della Lessinia: “Le scelte non sono legate tanto al lupo in sé, ma sono le scelte che si [...]
Cronaca
27 settembre - 15:54
L'allerta è scattata in località Margone a Vezzano, frazione del Comune Vallelaghi. Sul posto elicottero e ambulanza, vigili del fuoco di zona, [...]
Economia
26 settembre - 20:08
La richiesta degli ispettori è quella di tutelare la loro professione e quindi la cittadinanza attraverso l'istituzione di una seconda [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato