Contenuto sponsorizzato

Il film di animazione Made in Trentino arriva sul grande schermo, una pellicola realizzata con gli Artigianelli

Il progetto ha portato alla nascita di Green Ink srl. Sabato alle 16 al Multisala Modena di Trento si tiene l'anteprima trentina del film prodotto dal Gruppo Alcuni, tra le più importanti realtà a livello europeo, con il sostegno di Trentino Film Commission

Pubblicato il - 09 novembre 2018 - 20:36

TRENTO. Tutto pronto per l'anteprima trentina del lungometraggio di animazione prodotto da Gruppo Alcuni con il sostegno di Trentino Film Commission e Trentino Sviluppo. Una produzione che si è trasformata nell'importante occasione per il territorio di creare un polo formativo di eccellenza tramite l'ecosistema di Artigianelli per la specializzazione nel settore dei cartoon 2D e 3D. 

 

Il film di animazione "Mini Cuccioli - Le quattro stagioni" viene proiettato sabato 10 novembre alle 16 al cinema Multisala Modena di Trento, ingresso gratuito per bambini fino a 10 anni accompagnati (cliccare sull'immagine in apertura per vedere il trailer). La pellicola vede in azione sei cuccioli di animale che, grazie alla loro diversità e alle loro caratteristiche, permettono ai bambini una immediata identificazione.

La storia ambientata in un parco giochi consente di vedere i mutamenti della natura con l’alternanza delle stagioni, di divertirsi insieme, di fare amicizia con altri animali e superare le paure e i bisticci.

 

Questo progetto ha preso il via dodici mesi fa e in breve tempo ha portato inoltre alla nascita di una nuova azienda trentina "Green Ink" che ha aperto un laboratorio all'interno degli Artigianelli di Trento.

 

Il Gruppo Alcuni, tra le più importanti società europee di produzione di film e serie televisive in animazione distribuite in 137 paesi del mondo. L’ultimo lungometraggio, “Leo da Vinci – Missione Monna Lisa”, uscito al cinema in oltre 60 paesi, si è collocato nelle varie nazioni tra il secondo e il nono posto al box office e il film uscirà in Cina a gennaio, unico film europeo dell’anno.

 

Attualmente sono in lavorazione la nuova serie tv dedicata al giovane Leo da Vinci, in coproduzione con Rai e con la tedesca Hr/Kika, e le nuove serie dedicate ai Mini Cuccioli in collaborazione con Rai Ragazzi.

 

Tra le prime ricadute di questo progetto la Green Ink, un laboratorio avanzato per la produzione di cartoons 2D e 3D, che coinvolge professionisti selezionati da tutta Italia e studenti della scuola che lavorano insieme alla realizzazione di importanti produzioni cinematografiche e televisive legate al mondo dei cartoons digitali. 

 

Il laboratorio si configura come una sperimentazione di eccellenza che potrà portare il Trentino a diventare un punto di riferimento importante per aziende, studenti e professionisti che sono interessati a crescere in questo settore. 

 

L’azienda si occupa inoltre della produzione di cartoons, del merchandising e delle licenze legate ai diritti d’autore dei Mini Cuccioli e aprirà pertanto nuove importanti opportunità per molte realtà trentine. 

 

Da un punto di vista formativo l’esperienza dà ulteriore forza a un modello innovativo già sperimentato all’interno dell’ecosistema Artigianelli, non solo dalla scuola, ma anche dalla realtà del Contamination Lab e da Hit e che prevede la sinergia tra aziende e studenti nella risoluzione di progetti reali di innovazione e di sviluppo. 

 

Da un punto di vista istituzionale il progetto ha potuto nascere grazie a una sinergia appassionata tra realtà pubbliche e private che hanno avuto il coraggio di mettere a sistema le reciproche competenze per la creazione di una realtà che risponde in modo unitario alle esigenze formative dei giovani, alle esigenze di innovazione del territorio, alle esigenze di creare nuove opportunità di business per le imprese

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato