Contenuto sponsorizzato

La magia di Paolo Fresu nel teatro che dà fiato ad una leggenda

Da giovedì a domenica il terzo appuntamento della stagione di Grande Prosa del Centro Santa Chiara propone "Tempo di Chet, la versione di Chet Baker" che ripercorre con realismo e suggestioni la contraddittoria vita di un trombettista che ha segnato la storia del jazz. La musica live e gli attori si alternano nel disegnare il ritratto di un'epoca.

Pubblicato il - 04 dicembre 2018 - 08:27

TRENTO.   Terzo appuntamento con la Grande Prosa del Centro Servizi Culturali S. Chiara. Da giovedì 6 a domenica 9 dicembre 2018 (con inizio alle ore 20.30, ad eccezione dello spettacolo domenicale che avrà inizio alle ore 16.00), il Teatro Sociale di Trento ospiterà «TEMPO DI CHET. La versione di Chet Baker», uno spettacolo dedicato ad uno dei miti musicali più controversi e discussi del Novecento, prodotto dal Teatro Stabile di Bolzano. A trent’anni di distanza dalla sua scomparsa, rivive così a teatro la figura del celebre jazzista statunitense.

 

 A ridargli fiato sarà il noto trombettista sardo Paolo Fresu, affiancato sul palco da Dino Rubino al piano e Marco Bardoscia al contrabbasso, insieme ad un cast di otto attori, in uno spettacolo scritto da Leo Muscato e Laura Perini.  Lo spettacolo nasce dalla fusione e dalla sovrapposizione tra scrittura drammaturgica e partitura musicale, creando un unico flusso organico di parole, immagini e musica per rievocare lo stile lirico e intimista di questo jazzista tanto maledetto quanto leggendario. Quello scritto da Leo Muscato e Laura Perini è un testo capace di alternare momenti di pura narrazione con spazi musicali dal vivo di alto livello.

  Paolo Fresu alla tromba, Dino Rubino al piano, Marco Bardoscia al contrabbasso saranno le voci evocative di un cast d’eccellenza composto, tra gli altri, da Alessandro Averone, Rufin Doh, Simone Luglio, Debora Mancini, Daniele Marmi, Mauro Parrinello, Graziano Piazza e Laura Pozone. La regia di Leo Muscato modulerà l’incessante oscillare tra passato e presente, che farà affiorare fatti ed episodi disseminati lungo l’arco dell’esistenza di Chet Baker, da quando bambino suo padre gli regalò la prima tromba, fino al momento prima di volare giù dalla finestra di un albergo di Amsterdam.

  «Ogni apparizione apre il sipario su una fase della vita dell’artista, che ha passato molti periodi lavorando e vivendo in vari luoghi d’Italia – commenta il regista Leo Muscato - facendo emergere anche il sapore di epoche diverse, di differenti contesti socioculturali e visioni del mondo. Si delinea la figura del grande trombettista, che fra sogni, incertezze, eccessi ha segnato una delle pagine più importanti della storia della musica».

   «Se la sua vita e la sua morte sono ancora oggi avvolte dal mistero, la sua musica è straordinariamente limpida, logica e trasparente, forse una delle più razionali e architettonicamente perfette della storia del jazz» - riflette Paolo Fresu - «Ci si chiede dunque come mai la complessità dell’uomo e il suo apparente disordine abbiano potuto esprimersi in musica attraverso un rigore formale così logico e preciso».
        
   Lo spettacolo ha debuttato lo scorso 8 novembre 2018 al Teatro Stabile di Bolzano, in prima assoluta. «FOYER DELLA PROSA». Si rinnova la collaborazione tra il Centro Servizi Culturali S. Chiara e il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell'Università di Trento per i «FOYER DELLA PROSA», dieci incontri di approfondimento sulla rassegna, curati dai professori Claudia Demattè e Giorgio Ieranò. Per il terzo appuntamento della Stagione, venerdì 7 dicembre, la sala “Anna Proclemer” del Teatro Sociale di Trento ospiterà l'incontro dedicato allo spettacolo «Tempo di Chet. La versione di Chet Baker». Il dibattito sarà coordinato dal prof. Emilio Galante, alla presenza di Paolo Fresu e degli attori della Compagnia. L'incontro è aperto al pubblico – ingresso libero -  e avrà inizio alle ore 17.30.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 maggio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 maggio - 12:02

La candidata annuncia una "doppia rivoluzione copernicana'' per un'Unione che veda ''l'Italia protagonista'' e ''al centro l'uomo''. Appello alle donne: ''Siate protagoniste, nonostante i sensi di colpa al femminile''

20 maggio - 11:49

Un cucciolo di orso è stato avvistato lungo la strada statale 45 bis della Gardesana all'altezza del bivio per la provinciale 84 poco lontano dall'abitato di Padergnone. L'arteria è rimasta chiusa diverse ore in attesa dell'arrivo della mamma

20 maggio - 06:01

E' dal 2009 che le coltivazioni di piccoli frutti registrano danni gravi e crescenti per il costante aumento di questo dittero. A fine anno in Svizzera potrebbe partire una sperimentazione che prevede l'utilizzo di un parassitoide per fronteggiare il moscerino della frutta. A Roma un documento si muove lentamente. Dallapiccola: "Avranno preso contatti con il governo 'amico' per accelerare?"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato