Contenuto sponsorizzato

Le Dolomiti in un documentario: l'Alto Adige visto dall'alto

Montanile e Cobianchi presentano il progetto che racconta la natura, con colonne sonore originali

Pubblicato il - 29 dicembre 2018 - 18:04

TRENTO. La passione per la montagna, la musica e la fotografia. Sono gli ingredienti del progetto, un documentario fotografico, che è nato dalla collaborazione tra il fotografo bolognese Giulio Cobianchi e il musicista e compositore bolzanino Francesco Montanile.

 

Una Via Lattea. "Una delle notti più belle passate in cima. Dopo una lunga camminata iniziata nel pomeriggio, siamo finalmente arrivati verso le 3.30 di notte. La luna era ancora abbastanza alta e ci illuminava mentre montavamo la tenda. C'erano circa 40 minuti tra il tramonto lunare e il sorgere del sole. In questo breve lasso di tempo si è alzata una timida Via Lattea di fine marzo, a destra le prime luci dell'alba". Questo il racconto del fotografo e dell'esperienza che ha fatto sulle Dolomiti, in alta quota.

 

Cobianchi vive e lavora in Norvegia, ma spesso segue la sua passione e si reca in Alto Adige per cercare nuovi scatti nella natura. Proprio da queste immagini nasce la collaborazione foto-musicale con Montanile. E il progetto "Documentary photography Alto Adige Südtirol", un fotodocumentario che raggruppa una sequenza di venti scatti provenienti da diversi luoghi dell'Alto Adige. Ad accompagnare il tutto le musiche originali del chitarrista Montanile, una colonna sonora ambient appropriata al contesto, dal titolo "Alto Adige Südtirol".

 

Il video è disponibile (qui) su Youtube.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 giugno 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 giugno - 19:04

Di fatto in stand-by da inizio legislatura si è ritenuto necessario fare questi mesi di incontri sui territori per arrivare a conclusioni che riportiamo integralmente dal comunicato stampa della Pat. Si va da ''i Comuni saranno il primo presidio istituzionale sul territorio'' a 'il turista o il cliente che acquista o soggiorna negli alberghi deve consumare il più possibile prodotti trentini a chilometro zero''. Fatto il punto ora si spera che si cominci a lavorare

15 giugno - 17:04

L'incidente è avvenuto intorno alle 14.30 lungo la strada provinciale 232 tra Tesero e Panchià, quando all'altezza di una curva c'è stato l'impatto tra un centauro e tre biciclette

15 giugno - 13:29

Mentre sul Passo Rombo i muri di neve sono diventati delle vere e proprie attrazioni (guarda le foto) e sul Gavia iniziano a formarsi acquitrini impegnativi per le biciclette (guarda le foto e il video) per rendere raggiungibile uno dei simboli delle Dolomiti sono all'opera gli escavatori (guarda la gallery)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato