Contenuto sponsorizzato

Le Dolomiti in un documentario: l'Alto Adige visto dall'alto

Montanile e Cobianchi presentano il progetto che racconta la natura, con colonne sonore originali

Pubblicato il - 29 dicembre 2018 - 18:04

TRENTO. La passione per la montagna, la musica e la fotografia. Sono gli ingredienti del progetto, un documentario fotografico, che è nato dalla collaborazione tra il fotografo bolognese Giulio Cobianchi e il musicista e compositore bolzanino Francesco Montanile.

 

Una Via Lattea. "Una delle notti più belle passate in cima. Dopo una lunga camminata iniziata nel pomeriggio, siamo finalmente arrivati verso le 3.30 di notte. La luna era ancora abbastanza alta e ci illuminava mentre montavamo la tenda. C'erano circa 40 minuti tra il tramonto lunare e il sorgere del sole. In questo breve lasso di tempo si è alzata una timida Via Lattea di fine marzo, a destra le prime luci dell'alba". Questo il racconto del fotografo e dell'esperienza che ha fatto sulle Dolomiti, in alta quota.

 

Cobianchi vive e lavora in Norvegia, ma spesso segue la sua passione e si reca in Alto Adige per cercare nuovi scatti nella natura. Proprio da queste immagini nasce la collaborazione foto-musicale con Montanile. E il progetto "Documentary photography Alto Adige Südtirol", un fotodocumentario che raggruppa una sequenza di venti scatti provenienti da diversi luoghi dell'Alto Adige. Ad accompagnare il tutto le musiche originali del chitarrista Montanile, una colonna sonora ambient appropriata al contesto, dal titolo "Alto Adige Südtirol".

 

Il video è disponibile (qui) su Youtube.

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 marzo - 19:01

Non è solo una questione di prezzo, la filosofia dell'accoglienza è simile a quelle delle strutture extralberghiere, cioè la famigliarità di un agriturismo oppure di un bed and breakfast. Questaè una forma di ospitalità turistica pensata per i centri storici. Una soluzione che crea un 'senso di vicinato', risparmia l'ambiente e valorizza gli edifici già esistenti

20 marzo - 13:55

Era successo a Catania nel 2016. I due cani avevano aggredito il bimbo davanti alla madre ed erano poi stati affidati all'Arcadia Onlus di Rovereto

20 marzo - 17:13

La correlazione evidenziata nello studio pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease dai ricercatori della National university of Singapore. Bastano 300 grammi, appena due porzioni a settimana, per dimezzare il rischio di sviluppare un disturbo cognitivo minore dopo i 60 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato