Contenuto sponsorizzato

Realtà virtuale, cyber bullismo ed emozioni nell’era digitale: tutto pronto per Educa a Rovereto

La tecnologia sta cambiando gli ''algoritmi educativi'' della nostra società nelle scuole come a casa. Da venerdì 13 aprile a domenica 15 nella Città della Quercia si terrà la nona edizione del Festiva dell'Educazione

Di Irene Allegranti - 12 aprile 2018 - 12:50

ROVERETO. "Algoritmi educativi. Responsabilità e spirito critico nel tempo delle nuove tecnologie". Questo il titolo della nuova edizione di Educa che da venerdì 13 a domenica 15 si terrà in vari luoghi di Rovereto. Realtà virtuale, cyber bullismo, tecnologia nelle scuole e a casa, game design, emozioni nell’era digitale, sono solo alcuni dei molti temi proposti per una serie di temi attuali e cruciali per la crescita e l'educazione dei nostri figli e dei nostri genitori che verranno analizzati e affrontati con spettacoli e laboratori, conferenze e attività animate.

 

I numerosi ospiti di questa nona edizione ci daranno spunti per pensare e ri-pensare cosa significa oggi essere creativi, comunicare, essere genitori, essere umani, entrare in relazione. Ricca è l’offerta di laboratori pratici per tutte le età. Eccone un assaggio: "Non dire ‘cheese’!", gioca a sovvertire i ruoli di fotografo e soggetto.

 

"Noi adulti fotografiamo molto spesso i bambini - si legge nella presentazione della tre giorni di Rovereto -. Ma come vive un bambino questo atto? Come costruisce la propria identità attraverso queste immagini?”. Bambini dai 2 ai 6 anni si trasformeranno in provetti fotografi, mentre i genitori si ritroveranno dall’altra parte dell’obbiettivo, ad assecondare le varie richieste di posa e scenografia.

 

In "Ho l’ernia all’hard disk" si tratterà di postura nell’era digitale. Si esplorerà il modo in cui l’uso di computer, smartphone e tablet influisce sul nostro benessere fisico. Guidati da esperti, i partecipanti potranno sperimentare una serie di esercizi mirati a correggere posizioni scorrette e prevenire molte patologie sempre più diffuse.

 

La narrazione interattiva e la clay animation saranno al centro di "Il mio avatar in plastilina", in cui l’artista Benedetta Frezzotti e la sua app aiuteranno un gruppo di bambini tra i 6 e gli 11 anni a plasmare manualmente dei propri alter-ego e a dar loro vita in un racconto animato.

 

E poi saranno tantissimi gli incontri e le conferenze alle quali parteciperà anche il Dolomiti con un incontro dal titolo "Cyberbullismo: fermarlo si può". Ma gli eventi sono davvero tantissimi (QUI IL PROGRAMMA COMPLETO) e tutti di altissimo livello. In questi giorni cercheremo di presentarne qualcuno, senza spoilerare troppo.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
17 settembre - 06:01
La dirigente della Formazione professionale ha detto che questo è il primo anno dei nuovi piani di studio e quindi sono 12 mesi di assestamento. [...]
Cronaca
16 settembre - 20:13
Trovati 26 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 19 guarigioni. Sono 20 i pazienti in ospedale, di cui 1 ricoverato in [...]
Economia
16 settembre - 20:55
Dopo le parole del rettore Flavio Deflorian ora è stata  spedita al presidente della Provincia di Trento una lettera aperta in cui si [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato