Contenuto sponsorizzato

Uno scioglilingua d'amore. Per il Bardo

Domani sera, 4 maggio, al teatro di Meano, Serena Sinigaglia porta in scena il suo  "Di a da in con su per tra fra Shakespeare". Si tratta di una suggestiva conferenza spettacolo dedicata al grande autore inglese. Per capire che la cultura è relazione tra persone, ricordi, emozioni e pensieri

Pubblicato il - 03 maggio 2018 - 17:42

TRENTO. Il titolo dello spettacolo è una specie di scioglilingua. E cioè "Di a da in con su per tra fra Shakespeare". E' lo spettacolo proposto da Aria Teatro, che gestisce la struttura, al teatro di Meano domani sera, 4 maggio, per la stagione professionale. A firmare lo spettacolo è Serena Sinigaglia che dirige Mattia Fabris, Arianna Scommegna e ovviamente se stessa per una produzione del Teatro Ringhiera.

 

 “Di a da in con su per tra fra Shakespeare” è la storia di un amore. Dell’amore di Serena Sinigaglia, autrice e interprete di questa conferenza-spettacolo, per William Shakespeare. È la storia di una consapevolezza maturata negli anni, quella per cui i maestri, se sono veri maestri, devono aiutarci a illuminare la via per ritrovare noi stessi dentro all’opera che si sta studiando. Dovrebbero suggerirci le domande più appropriate per arrivare a quel senso di appartenenza di cui non si può fare a meno, se davvero si vuole fare esperienza di cultura.

 

 Per questo Shakespeare e tutti i classici ci riguardano e in qualche modo parlano a noi: “perché la cultura non c’è, se non c’è il soggetto vivente che la vive. La cultura è relazione, sempre. Relazione tra le persone, tra i ricordi, tra le emozioni, tra i pensieri”. Questo il punto di partenza di “Di a da in con su per tra fra Shakespeare”, “la storia di come io e Shakespeare ci siamo prima odiati e poi amati pazzamente”, spiega la regista.

 

Una storia quindi molto personale, e per questo raccontata da lei medesima, dalla stessa Sinigaglia, in scena, con alcuni attori della sua compagnia.

Uno spettacolo che si fa apprezzare per schiettezza, generosità e soprattutto perché zeppo di quel senso di vita che spesso sembra latitante sulle scene del teatro di oggi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 dicembre - 05:01

La prorettrice di Unitn Barbara Poggio: “Le ricerche dimostrano che aumentare i servizi e ridurre i costi degli stessi funzionano meglio degli aiuti economici diretti”. La misura non piace nemmeno ai sindacati: “Le persone decidono di farsi una famiglia se hanno un buon lavoro non per delle vaghe promesse propagandistiche”

14 dicembre - 20:09

Per la Lega abolizione della caccia Lombardia attribuire la responsabilità (se di responsabilità si parla) dell'accaduto all'ungulato è sbagliato. Come sbagliate sono le strategie di contenimento di questi animali: ''Non a caso in oltre trent’anni di gestione del problema da parte dei cacciatori, questa specie in Italia è aumentata in maniera esponenziale''

14 dicembre - 19:05

Il 14 dicembre dello scorso anno Antonio Megalizzi 29 anni, giornalista, è stato ucciso da un proiettile esploso a Strasburgo, tre giorni prima, in un mercatino di Natale, da un terrorista. Oggi tante iniziative per ricordarlo. In radio una maratona per Antonio e l'amico Bartosz

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato