Contenuto sponsorizzato

Alvaro Soler, Il Volo e Wanda: in arrivo tre big per il Maia Music Festival

Dopo trent'anni i concerti tornano all'ippodromo di Maia. Quattro date a luglio a Merano: ancora misterioso l'artista che si esibirà il terzo giorno. Il nome atteso per la prossima settimana. Prevendite al via

Pubblicato il - 20 febbraio 2019 - 21:27

TRENTO. L'ippodromo di Maia si riempirà nuovamente di musica quest'estate per il Maia Music Festival. Un evento a cui prenderanno parte Alvaro Soler (qui l'articolo), Wanda e Il Volo.

 

I concerti faranno parte del Maia Music Festival e sono in cartellone rispettivamente per l'11 luglio (Alvaro Soler), il 12 (Wanda) e il 14 luglio (Il Volo) con inizio alle 21.

 

La prevendita per il primo evento, quello che vedrà esibirsi l'artista spagnolo due volte disco di platino con la canzone hit dell'estate 2018 "La cintura", è già aperta. Per procurarsi gli altri biglietti bisognerà invece aspettare venerdì 22 febbraio.

 

Il Maia Music Festival sarà realizzato da Showtime Agency in collaborazione con il Comune di Merano e Merano Galoppo Srl e vedrà l'ippodromo riempirsi di musica dopo 30 anni di silenzio. Un programma nutrito a cui manca ancora un tassello: quello del 13 luglio. Non è infatti ancora stata comunicata l'identità dell'artista che si esibirà il penultimo dei quattro giorni di festival: il passaggio è atteso per la prossima settimana.

 

Come al solito, i biglietti sono disponibili anche online su TicketOne. Informazioni allo 0473 270256, su Facebook o via email, info@showtime-ticket.com.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 agosto - 16:02

A Roma si consuma la crisi di governo aperta dal leader della Lega e vice premier Matteo Salvini. Conte entra durissimo: "E' contraddittorio il comportamento di una forza politica, che presenta una mozione di sfiducia e non ritira i ministri. La cultura delle regole e il rispetto delle istituzioni non si improvvisano. Pericoloso e preoccupante chiedere pieni poteri e invocare le piazze"

20 agosto - 17:09

Dopo Giuseppe Conte e Matteo Salvini arriva l'intervento di Matteo Renzi. "Il vice premier non conosce il diritto e la costituzione dopo 26 anni pagato dai contribuenti per incarichi pubblici. E' andato al governo con il 17%, un governo che ha fallito anche per sua responsabilità"

20 agosto - 16:35

Dopo il discorso del presidente del consiglio la replica del ministro degli interni è stata fiacca e sentita più e più volte. Ancora una volta i riferimenti alla Madonna, alla fede e la citazione di Papa Giovanni Paolo II

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato