Contenuto sponsorizzato

Tutti al cinema a cantare i Queen. Arriva "Bohemian Rhapsody'' nella versione karaoke

Martedì e mercoledì in duecento sale italiane il film campione d'incassi sarà proiettato anche a Trento con le parole in sovrimpressione per cantare 

Pubblicato il - 20 gennaio 2019 - 18:13

TRENTO. L'obiettivo è cantare a squarciagola sulle note dei fantastici Queen. Martedì e mercoledì sera anche a Trento verrà proiettato il film campione d'incassi ai botteghini di questo 2018, "Bohemian Rhapsody'' nella versione ''Sing Along''. Che vuol dire? Che in sovrimpressione passeranno le parole delle canzoni trasformando lo spettacolo cinematografico in un gigantesco karaoke del film. 

 

Un modo diverso per vivere il film con regia di Dexter Flechter e Bryan Singer e con Rami Malek nei panni del leggendario frontman della band, Freddie Mercury, che sfidò gli stereotipi e infranse le convenzioni, diventando uno degli artisti più amati al mondo. "La musica, collante di questo successo globale, diviene ora la vera protagonista - le parole di Paul Zonderland, amministratore delegato di 20th Century Fox Italia -. Con la versione Sing Along offriremo agli spettatori un valore aggiunto, dando loro l’opportunità di cantare in sala e in compagnia questi brani che, da sempre, sono parte della cultura pop del nostro paese. Un'esperienza di condivisione sociale che solo il cinema può offrire". 

 

La versione karaoke di Bohemian Rhapsody uscirà in duecento cinema italiani il 22 e il 23 gennaio. A Trento verrà trasmesso al Cinema Vittoria alle 18 e alle 21.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 agosto - 14:25

L'avventura con la loro società è iniziata circa tre anni fa. I due giovani della Vallagarina, Mattia Cristoforetti e Giovanni Tava, hanno macinato moltissimi successi ed  hanno deciso di utilizzare il loro lavoro anche per aiutare i bambini. Per questo è iniziata la collaborazione con la fondazione Tog per la cura e la riabilitazione dei bambini con gravi patologie neurologiche

19 agosto - 16:01

Gettatosi da una falesia alta 10 metri a Torre dell'Orso, nel leccese, un giovane trentino si è lesionato la zona cervicale. Trasportato immediatamente all'ospedale Vito Fazzi di Lecce, si attende di capire che danni possa aver riportato. Cauti i medici 

19 agosto - 06:01

Pubblichiamo in esclusiva dei dati molto significativi sul reale andamento della struttura della Val di Fiemme che smentiscono molto di quanto sentito sino ad oggi. Nel punto nascite si è eseguito nel 25% dei casi il taglio cesareo quando non ci sono emergenze e per  l'Organizzazione Mondiale della Sanità un tasso superiore al 15% è indicativo di ''un uso inappropriato della procedura'' motivato da ''carenze organizzative, medicina difensiva, (...) scarso supporto alla donna da parte del personale sanitario nel percorso di accompagnamento alla nascita''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato