Contenuto sponsorizzato

Il concorso delle Piccole Colonne arriva fino in Argentina

'Un testo per noi' ha visto la partecipazione di 251 classi da tutta Italia e da Francia, Germania, Slovenia, Croazia, Repubblica Ceca e Argentina

 

Pubblicato il - 22 marzo 2017 - 21:15

TRENTO. Una partecipazione oltre ogni aspettativa per la  XIV edizione del concorso 'Un Testo per noi' organizzato dall’Associazione Coro Piccole Colonne di Trento e rivolto a tutte le classi delle scuole primarie d’Italia e del mondo, invitate a comporre le parole di una canzone. I testi arrivati sono 251 tra Italia, Slovenia, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Croazia e anche Argentina.

 

La giuria di esperti, formata da educatori, esperti in letteratura per l'infanzia e musicisti, si è riunita lo scorso 27 febbraio e, constatando la qualità eccellente dei lavori pervenuti ha deciso di effettuare una prima selezione di 50 testi, dandosi appuntamento nelle prossime settimane per la scelta definitiva: la composizione del podio sarà resa nota il prossimo 6 aprile. “Quest'anno, - commenta la direttrice artistica Adalberta Brunelli - sarà davvero difficile selezionare solo 10 testi vincitori. Sono tanti gli gli insegnanti che hanno lavorato molto bene con la propria classe e questo dimostra come il nostro concorso possa rappresentare la possibilità di 'fare scuola' in modo originale e creativo”.  

 

Una volta scelti i testi vincitori, questi verranno musicati da grandi nomi della musica leggera italiana e diventeranno dunque nuove canzoni per bambini, raccolte poi all'interno di un CD.

 

Il concorso si concluderà con il Festival della Canzone europea dei Bambini, previsto per il 22 e 23 aprile 2018 all’Ice Rink di Baselga di Pinè e nel corso dello spettacolo tutti i brani verranno eseguiti dal Coro Piccole Colonne e ad ogni classe vincitrice spetterà il compito di animare, mimando o ballando, la canzone realizzata sul proprio testo. Ogni classe inoltre dovrà completare la coreografia con adeguati costumi.

 

Concorso e  Festival condividono gli stessi fini, ossia coinvolgere gli alunni della scuola primaria in un progetto (il testo di una canzone) da realizzare in gruppo con la guida del proprio insegnante, avvicinare i bambini alla musica in modo creativo, dar vita a nuove canzoni per l’infanzia che costituiscano un efficace mezzo di comunicazione permanente, promuovere la dimensione europea creando occasioni di dialogo interculturale fra coloro che formeranno l'Europa di domani e contribuire alla diffusione della lingua italiana (i testi elaborati da classi straniere devono contenere almeno una parte in italiano).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 17:41

Sono stati trovati 39 casi tra gli over 70 e 4 tra gli under 5. Ci sono 17 classi in isolamento. Oggi comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale. Sale il numero dei pazienti in terapia intensiva

16 gennaio - 12:01

Il criterio dei 10 anni di residenza per accedere agli alloggi Itea era stato definito dai giudici “discriminatorio”: ora la Corte di Appello ha bocciato anche il ricorso della Pat, con quest’ultima che dovrà pagare 50 euro di sanzione per ogni giorno di ritardo. L’assemblea Antirazzista: “È stato ristabilito un principio di equità e di antidiscriminazione contenuto nelle direttive europee”

16 gennaio - 11:50

Di fronte al viavai nei pressi di un B&B di Bolzano, gli agenti hanno deciso di intervenire. Avvicinatisi, hanno sentito il rumore dello sciacquone, decidendosi così di fare irruzione. All'interno, c'erano i soldi e ciò che rimaneva delle dosi di cocaina

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato