Contenuto sponsorizzato

Simona Atzori ritorna a danzare a Trento

Lo spettacolo si terrà lunedì 28 novembre all'Auditorium Santa Chiara all'interno della serata informativa proposta da Aido. Le prevendite sono aperte. In Italia attualmente sono 9.000 le persone in attesa di un trapianto

Di Luca Andreazza - 06 novembre 2016 - 11:39

TRENTO. Lunedì 28 novembre alle 21 Simona Atzori ritorna a danzare all'Auditorium Santa Chiara di Trento nell'ambito della serata organizzata da Aido, l'Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule.

La prevendita dei biglietti per la serata, ingresso a 15 euro. è già attiva presso le filiali della Cassa Rurale di Trento oppure sul portale Primiallaprima (Qui info e prevendita).

 

"E' una bravissima danzatrice senza braccia, grande perché non le interessa, quello che non ha, ma quella che fa", queste le parole del coreografo internazionale Daniel Ezralow a proposito della testimonial dell'evento, che pur essendo priva di braccia dalla nascita, non si è mai persa d'animo e ha intrapreso sin da giovane l'attività di pittrice e di ballerina classica, mentre nel 2011 ha pubblicato il libro "Cosa ti manca per essere felice?".

 

Oltre a Simona Atzori, il palco sarà impreziosito dalla presenza di Marco Messina e Salvatore Perdichizzi del Teatro alla Scala di Milano e Beatrice Mazzola e Mariacristina Paolini della Simonarte Dance Company.

 

"La stanza viola", questo il titolo della serata informativa - spettacolo, vuole sensibilizzare lo spettatore sul tema di trapianto di organi. L'Aido, nata a livello nazionale nel 1973, lavora costantemente sul territorio, incontrando la popolazione per informare e sensibilizzare i cittadini sull'importanza del prelievo e della donazione degli organi per il miglioramento della salute in quanto da una vita spezzata un'altra può rinascere

 

Nel 2015 sono stati segnalati 2.333 donatori, 2.999 trapianti, 314 dei quali da vivente, ma nonostante tutti gli sforzi per reperire gli organi, in Italia sono attualmente 9.000 le persone in attesa di qualche forma di trapianto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 maggio - 16:21

L'assessora Segnana è intervenuta per scaricare la responsabilità sull'Ordine dei medici. Grosselli, Bezzi e Alotti: "Se esecutivo e dirigenti provinciali hanno sempre bisogno di qualcuno che dica cosa fare, per quale motivo vengono pagati dai trentini? Chieda scusa e ringrazi Ioppi invece di accusarlo". L'Upt: "Accuse di Segnana inaccettabili e vili. Bullismo istituzionale, arroganza e impreparazione"

25 maggio - 12:37

Il presidente del Forum Trentino per la Pace e i diritti umani (organismo “consulente” della Giunta e del Consiglio Provinciale) manda una lettera all'assessore all'istruzione e cultura per chiedergli di non far saltare quell'importante attività di educazione alla cittadinanza attiva che per tanti giovani è stata anche una delle prime esperienze lavorative: ''Credo non solo debba essere garantito nei suoi progetti ma addirittura rafforzato''

25 maggio - 12:53

Il parco acquatico Riovalli di Cavaion Veronese non riaprirà per l'estate. Le restrizioni imposte dai protocolli di sicurezza, le procedure e l'innalzamento automatico dei costi hanno spinto la direzione a decidersi per la chiusura, lasciando a casa una trentina di dipendenti. Il proprietario: "Lasciati soli dal governo. Anche con le nuove disposizioni del Veneto, come posso garantire al cliente di usufruire dei servizi per cui ha pagato?"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato