Contenuto sponsorizzato

Le canzoni dei Beatles suonate con il mandolino protagoniste per una sera alle Feste Vigiliane. Petroni: "Un ponte tra la tradizione trentina e la beat generation"

Le canzoni dei Beatles suonate da un mandolino, uno strumento tradizionale della tradizione trentina, ma da molti dimenticato. Un evento imperdibile che rientrerà nel programma delle Feste Vigiliane, ecco quando sarà. "Un impulso fortissimo alla nostra generazione, le canzoni dei Beatles possono farci tornare in mente i primi amori, le prima feste da ballo, le passeggiate al mare, tutti i ricordi più belli"

Di Veronica Pistoia - 16 giugno 2021 - 19:08

TRENTO. "Utilizzare i Beatles per trasmettere positività, entusiasmo e voglia di combattere e di superare questi mesi così difficili, di tristezza e grigiore". Così Riccardo Petroni, blogger de ilDolomiti.it ed amante della band, ha presentato lo spettacolo "Chiedi chi erano i Beatles", evento che celebrerà i 60 anni dalla nascita della loro musica.

 

Appuntamento quindi per venerdì 18 giugno, ore 21, in Piazza Cesare Battisti in cui il maestro Franco Giuliani si esibirà nel suonare le canzoni più belle dei Beatles con il suo mandolino. L’entrata è gratuita e aperta a tutti, in una collaborazione che coinvolge tutte le generazioni. “Chiedi chi erano i Beatles” sarà un evento che racconterà tutta la storia della band, come spiega Petroni: “Da quando erano quattro ragazzi sconosciuti fino a diventare il più grande gruppo musicale del Novecento”.

 

Il concerto porterà quindi a galla tanti ricordi e ne creerà di nuovi sulle note di un mandolino, le canzoni dei Beatles saranno infatti suonate su una base tradizionale, con uno strumento tutto trentino.

 

“Franco Giuliani ha rimesso in movimento una tradizione che in Trentino era andata completamente scomparendo”. Il mandolino infatti non ha solo, come si pensa di consueto, una tradizione napoletana bensì fu uno strumento diffusissimo in tutto il territorio trentino fino al tardo Ottocento: ogni famiglia aveva infatti almeno un componente che lo sapesse suonare.

 

Fortunatamente ancora oggi alcuni musicisti vogliono portare avanti questa usanza. “Da tenere in conto c’è il maestro roveretano Giacomo Sartori, uno dei massimi compositori di musica con il mandolino, conosciuto sia a livello storico che mondiale”, spiega Petroni.

 

Petroni spiega anche che proprio a Rovereto, in un laboratorio di liuteria è stato prodotto il 'mozzani', un tipo particolare di mandolino modificato da un liutaio, e che sarà suonato proprio in occasione dell'evento "Chiedi chi erano i Beatles".

 

Un momento di amore, lo chiama Petroni, l’incontro tra musica e dolore. “Un impulso fortissimo alla nostra generazione, le canzoni dei Beatles possono farci tornare in mente i primi amori, le prima feste da ballo, le passeggiate al mare, in generale tutti i ricordi più belli”. 

 

Così è nata l’idea di questo spettacolo, dall’unione di due passioni tanto diverse quanto connesse e coniugate dai due esperti. "Ringrazio anche il direttore artistico delle Feste Vigiliane Lucio Gardin che ha richiesto la messa in scena di questo spettacolo”.

 

Ma le Feste Vigiliane non sono il primo debutto e nemmeno la meta finale dei due artisti. Il loro obiettivo è quello di donare un momento di felicità e leggerezza agli spettatori proprio per questo l’esibizione è stata portata all'interno di case di riposo, ospedali e anche comunità come quella di San Patrignano. “Dopo questo periodo così difficile - conclude Petroni - vogliamo impegnarci di più e continuare il progetto in più posti possibili".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 2 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
04 agosto - 10:37
Prosegue senza sosta il lavoro del contingente trentino tra riunioni di coordinamento, attività di prevenzione e pattugliamento [...]
Ambiente
04 agosto - 09:49
Alcuni attivisti “No-A31” hanno consegnato a nome della comunità di Terragnolo materiali informativi contro la grande opera [...]
Cronaca
04 agosto - 09:19
Il furto era avvenuto in un negozio di via Brennero nel mese di giugno e ora i carabinieri, attraverso una attenta attività di indagine sono [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato