Contenuto sponsorizzato

Non solo Beethoven, Mozart o Schuber, due musiciste trentine portano in scena le compositrici di ieri, oggi e domani: il duo trentino NoteRosa

In scena, grazie al nuovo duo pianoforte e violino, tornano i suoni delle donne compositrici del passato e del presente per valorizzare a creatività e la forza femminile. Ecco il progetto di Monica Maranelli e Priyanka Ravanelli

Di Laura Gaggioli - 07 March 2021 - 21:15

TRENTOSensibilità e passione sono le caratteristiche del duo NoteRosa, un progetto nato dall’amicizia e dalla curiosità di due musiciste, Monica Maranelli e Priyanka Ravanelli, che vogliono concentrarsi sull’esecuzione di brani composti da donne, talvolta dimenticati o poco valorizzati, e celebrare la creatività e la forza femminile tramite la musica.

 

Se si chiedesse ad appassionati di musica classica, a studenti di conservatorio, o anche ad affermati musicisti di citare compositori del passato quasi sicuramente le risposte sarebbero nomi di celebri uomini come Beethoven, Mozart, Schubert. Sono infatti poche le donne che nel passato hanno potuto scegliere questa strada. Chi c'è riuscita, grazie a un padre o un marito, però non hai mai visto uscire la sua arte dalla stanza. Per troppo tempo composizioni di grande bellezza e intensità sono state quindi messe da parte, dimenticate perché firmate da mani e menti femminili.

 

È questa consapevolezza che segna il punto di partenza del duo NoteRosa: un progetto artistico composto da donne, per ridare voce all’intensità della musica femminile e trasformarla in qualcosa di positivo e di propositivo. Le giovani e talentuose componenti del duo, le musiciste trentine Monica Maranelli, pianista, e Priyanka Ravanelli, violinista, dopo anni di studio, perfezionamento e concerti su palcoscenici nazionali e internazionali hanno deciso di unire la loro professionalità, sensibilità e passione al fine di dare nuova voce non solo alle compositrici di ieri, ma anche a quelle di oggi e di domani, restituendo loro dignità e diffondendo le loro creazioni verso un nuovo e più ampio pubblico.

 

 

Nella giornata simbolo del potere femminile, 8 marzo, il duo ha così deciso di condividere un mini-documentario al fine di diffondere maggiore consapevolezza su questa dimensione dimenticata, raccontando il perché del progetto e le sue finalità. (Qui il link per vedere il video)

 

I primi passi in questa direzione sono già stati percorsi con alcuni concerti, nonostante l'emergenza sanitaria, basati su alcune opere di Cècile Chaminade e Lili Boulanger.  Con l'arrivo della bella stagione e l'auspicata riapertura delle stagioni musicali, il progetto NoteRosa, con Monica e Priyanka porterà di nuovo in scena, di palco in palco, gli splendidi brani riscoperti.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
22 aprile - 13:00
L'altra questione posta all'attenzione del presidente del Consiglio Draghi riguarda i gettiti fiscali arretrati derivanti anch'essi dal Patto di [...]
Ambiente
22 aprile - 13:25
Negli scorsi giorni sono state trovate morte centinaia di api nella zona di Caldonazzo, da qui viene evidenziata la necessità di accelerare [...]
Politica
21 aprile - 17:17
In totale sono stati 211 i contadini che sono riusciti a inoltrare domanda, 185 dei quali residenti in val di Non. Alessio Manica ha depositato una [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato