Contenuto sponsorizzato

I frutticoltori dell'Alta Valsugana festeggiano cinquant'anni di attività: "I valori di allora sono gli stessi di oggi"

Alla presenza delle autorità si è festeggiato ieri a Caldonazzo il cinquantesimo compleanno della cooperativa Cofav. Tonina: "Autonomia e cooperazione hanno reso migliore il nostro territorio"

Di Davide Leveghi - 04 agosto 2019 - 19:23

CALDONAZZO. La cooperativa Cofav (Consorzio frutticoltori Alta Valsugana) ha festeggiato nella giornata di ieri il cinquantesimo compleanno. Alla presenza del vicepresidente della Provincia ed assessore alla cooperazione Mario Tonina, si è tenuta una cerimonia con il taglio del nastro e la visita alle nuove celle frigorifere del magazzino di viale Trento a Caldonazzo.

 

Un momento speciale non solo per le autorità presenti, tra cui il sindaco panizzaro Giorgio Schmidt, la presidente della Cooperazione trentina Marina Mattarei, i vertici di Cofav e di Apot (Associazione Produttori Ortofrutticoli Trentini), ma anche per chi ha dato inizio a questa impresa che compie mezzo secolo. Erano infatti presenti due dei soci fondatori, Alfonso Martinelli e Luca Mittempergher, autori di emozionati interventi.

 

“I valori di allora- ha dichiarato il sindaco di Caldonazzo- sono gli stessi che ci guidano oggi”. Principi che hanno intessuto in tutto il Trentino una rete, quella della cooperazione, che ha fatto crescere umanamente ed economicamente l'intero territorio.

 

Proprio all'importanza della cooperazione è stato dedicato l'intervento del vicepresidente Tonina: “Se oggi noi possiamo presentare il Trentino così com'è è grazie alla Cooperazione oltre che alla nostra Autonomia. Momenti come questo sono importanti e servono per guardare al domani, ad un futuro che esalti oggi come in passato lo spirito di collaborazione, quell'orgoglio che permise cinquant'anni fa di dare vita in Valsugana a questa cooperativa e che consente oggi di immaginare e perseguire nuovi traguardi”. Cooperazione verso cui la Pat, per bocca dell'assessore, vuole rafforzare i rapporti, proponendo “un nuovo protocollo che sarà sottoscritto a breve”.

 

Il Cofav, nato nell'ottobre 1966, ottenne il primo conferimento nel 1968. Da quel momento si è dedicato principalmente a raccogliere la produzione di pere e mele Golden delicious, coltura sempre più diffusa dagli anni '70 in poi nel territorio valsuganotto. La cooperativa aderisce al Consorzio “La Trentina”, nato nel 1989 con lo scopo di coordinare il lavoro delle diverse cooperative distribuite sul territorio provinciale, con una produzione destinata in gran parte al consumo fresco e alla commercializzazione in tutta Italia e nella maggior parte dei Paesi europei.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

29 settembre - 20:36

L’assessore all’istruzione parla di “discriminazione ai danni dei nostri cittadini” ma l’unica ad aver discriminato qualcuno è la Provincia di Trento, così come stabilito da un giudice. Se un tribunale, di fronte a un ricorso di un cittadino, applica le leggi la colpa non è sua ma di quella Giunta incapace di scrivere un provvedimento degno di questo nome

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato