Contenuto sponsorizzato

La Cisl Fp: ''Dopo dieci anni il contratto dei cantonieri va sbloccato, ma anche gli altri sindacati devono prendersi qualche responsabilità''

Nell’accordo non si prevede nessuna elargizione di emolumenti, ma un normale adeguamento dopo 10 anni di blocco. Pallanch: "Situazione che ha prodotto in tutti i settori della Provincia un arretramento dei salari. L’impegno della Cisl è quello di contrattare al fine di recuperare per tutti i lavoratori della pubblica amministrazione un aggiornamento dignitoso delle retribuzioni"

Di Cisl Fp, spazio autogestito - 18 giugno 2019 - 15:47

TRENTO. "Possiamo comprendere i tanti impegni delle delegazioni, ma se la Cgil avesse partecipato al tavolo sulla gestione strade, avrebbe potuto aiutarci a migliorare il testo dell'accordo stralcio, che non è ancora stato firmato per un refuso sulla nota congiunta", così Giuseppe Pallanch, segretario della Cisl Fp, in merito all'assenza del sindacato al confronto di ieri, lunedì 17 giugno, che aggiunge: "Si sarebbero accorti anche che c'è un impegno preciso per riconoscere l'aggiornamento delle indennità per il personale cantoniere".
 

Non solo. "Ci sono impegni sugli orari e sugli organici - aggiunge il sindacato - come richiesto dalla Cisl Fp sui temi in questione attraverso una nota specifica. Abbiamo poi avuto rassicurazioni sulla sostituzione del personale in quiescenza. E' ovvio che vigileremo che alla promesse seguano i fatti. Un altro punto è la valutazione della sostituzione dei mezzi obsoleti, un impegno assunto dall’esponente della giunta presente alla nostra giornata del cantoniere del 23 maggio scorso".
 

Nell’accordo non si prevede nessuna elargizione di emolumenti, ma un normale adeguamento dopo 10 anni di blocco. "Situazione - prosegue Pallanch - che ha prodotto in tutti i settori della Provincia un arretramento dei salari. L’impegno della Cisl è quello di contrattare al fine di recuperare per tutti i lavoratori della pubblica amministrazione un aggiornamento dignitoso delle retribuzioni".
 

E per raggiungere gli obiettivi, la Cisl Fp promette una trattativa a oltranza. "Il tavolo di confronto è l'unico luogo deputato al miglioramento delle condizioni di lavoro. Chi si impegna e partecipa alle trattative - conclude Pallanch - ottiene risultati, chi non viene tanto spesso rischia di dare una cattiva e fuorviante informazione. Auspichiamo che l’organizzazione in questione si impegni al tavolo per migliorare le condizioni del personale interessato".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 maggio - 15:16
I nuovi positivi individuati nelle ultime 24 ore sono 43 a fronte di 49 guariti. Ci sono 3 pazienti in meno in ospedale ma le terapie intensive [...]
Cronaca
15 maggio - 13:06
Dalla  maestria del lavoro artigianale con la creazione e la decorazione di ceramiche con l'argilla bianca alla passione per il passato e alle [...]
Cronaca
15 maggio - 15:09
L'uomo, originario di Vermiglio, stava camminando sulla strada forestale che da località Stavel sale fino al rifugio Denza quando è scivolato ed [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato