Contenuto sponsorizzato

Lunedì sciopero del trasporto locale, disagi in Trentino. I sindacati: ''Contro il peggioramento delle condizioni di lavoro''

Il personale viaggiante e quello addetto alle biglietterie si ferma dalle 11 alle 15. Per il personale degli impianti fissi, invece, lo stop è previsto nelle ultime quattro ore di ogni turno. I conducenti di pullman a noleggio invece si fermeranno dalle 10 alle 14

Pubblicato il - 18 gennaio 2019 - 13:08

TRENTO. Sono previsti diversi disagi lunedì prossimo, 21 gennaio, a causa dello sciopero dei trasporti promosso dai sindacati. La decisione, che riguarda i settori del trasporto pubblico locale e del noleggio di pullman con conducente, è stata presa unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna, “a seguito delle proposte europee di modifica peggiorativa dei regolamenti 561/06 sui tempi di guida e di riposo e 1073/2009, che liberalizza il mercato internazionale dei servizi di trasporto passeggeri a lunga percorrenza, svolto con autobus e pullman nell’Unione europea”.

 

La nuova proposta prevede la completa liberalizzazione delle operazioni di cabotaggio, deregolamentando il mercato e spingendo le aziende ad una continua concorrenza al ribasso.

 

Oltre a questo, i tempi di guida sarebbero stati allungati con una compressione dei tempi di riposo, determinando così un'estensione dei tempi di lavoro nelle prime tre settimane.

 

Tutto questo a scapito della sicurezza di passeggeri, lavoratori ed utenti della strada.

 

Per quanto riguarda il Trentino, il personale viaggiante e quello addetto alle biglietterie si ferma dalle 11 alle 15. Per il personale degli impianti fissi, invece, lo stop è previsto nelle ultime quattro ore di ogni turno.

 

I conducenti di pullman a noleggio invece si fermeranno dalle 10 alle 14.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 agosto - 14:25

L'avventura con la loro società è iniziata circa tre anni fa. I due giovani della Vallagarina, Mattia Cristoforetti e Giovanni Tava, hanno macinato moltissimi successi ed  hanno deciso di utilizzare il loro lavoro anche per aiutare i bambini. Per questo è iniziata la collaborazione con la fondazione Tog per la cura e la riabilitazione dei bambini con gravi patologie neurologiche

19 agosto - 16:01

Gettatosi da una falesia alta 10 metri a Torre dell'Orso, nel leccese, un giovane trentino si è lesionato la zona cervicale. Trasportato immediatamente all'ospedale Vito Fazzi di Lecce, si attende di capire che danni possa aver riportato. Cauti i medici 

19 agosto - 06:01

Pubblichiamo in esclusiva dei dati molto significativi sul reale andamento della struttura della Val di Fiemme che smentiscono molto di quanto sentito sino ad oggi. Nel punto nascite si è eseguito nel 25% dei casi il taglio cesareo quando non ci sono emergenze e per  l'Organizzazione Mondiale della Sanità un tasso superiore al 15% è indicativo di ''un uso inappropriato della procedura'' motivato da ''carenze organizzative, medicina difensiva, (...) scarso supporto alla donna da parte del personale sanitario nel percorso di accompagnamento alla nascita''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato