Contenuto sponsorizzato

In Messico al via la cabinovia da 50 mila passeggeri al giorno lunga 11 chilometri. Si punta sugli impianti di Leitner per cambiare il volto della mobilità

L'obiettivo è quello di aumentare in modo significativo l'efficienza del sistema di trasporto locale, così come garantire maggiore sicurezza ai pendolari. Il quartiere, infatti, con i suoi 1,8 milioni di abitanti è caratterizzato da un alto tasso di criminalità e grande povertà. Dopo il primo progetto del 2016 l'azienda altoatesina di Vipiteno costruisce un'altra funivia in Messico

Di Luca Andreazza - 02 marzo 2020 - 13:44

CITTA' DEL MESSICO (Messico). A soli quattro anni dall'inaugurazione della prima cabinovia, Città del Messico raddoppia e prevede un nuovo sistema di trasporto funiviario per collegare il quartiere di Iztapalapa. Un progetto targato Leitner e l'azienda altoatesina di Vipiteno ha avviato la realizzazione della funivia che entrerà in funzione nella primavera del 2021 per un investimento complessivo da 150 milioni di euro.

 

L'obiettivo messicano è quello di aumentare in modo significativo l'efficienza del sistema di trasporto locale, così come garantire maggiore sicurezza ai pendolari. Il quartiere, infatti, con i suoi 1,8 milioni di abitanti è caratterizzato da un alto tasso di criminalità e grande povertà. 

La nuova funivia, formata da 2 impianti a fune interconnessi, intende offrire alla popolazione di Iztapalapa un collegamento più rapido con la rete di trasporto pubblico esistente e anche le condizioni topografiche favoriscono la costruzione di una funivia nel sud-est della città.

 

Il nuovo sistema funiviario "Cablebús 2" trasporterà con le sue 300 cabine, da 10 posti ciascuna, circa 50 mila passeggeri al giorno per una distanza totale di 10,6 chilometri e fermate in sette stazioni. I terminal saranno collegati in modo rapido e sicuro alle linee metropolitane della stazione "Constitución de 1917" e "Santa Martha".

Non solo, la nuova linea dovrebbe contribuire all'alleggerimento del carico del traffico privato per offrire un'alternativa al trasporto su strada, senza dimenticare il risparmio di tempo: ora gli spostamenti con i mezzi richiedono circa 73 minuti, mentre le cabinovie abbatterebbero la percorrenza a 40 minuti.

 

I lavori sono cominciati a inizio 2020 e dovrebbero terminare nella primavera del 2021. Un progetto che segue il nuovo piano di mobilità della Città del Messico avviato nel 2016 nel nord della metropoli nel quartiere Ecatepec de Morelos con la messa in esercizio delle prime funivie urbane nazionali del Messico attraverso due cabinovie targate Leitner tra via Morelos e San Andrès De La Cañada. Il nuovo progetto nel quartiere sud-orientale di Iztapalapa continua su questa strada.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 24 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 gennaio - 05:01
Una donna, della val di Fiemme, racconta in un audio dello stratagemma messo in pratica per ottenere il Green pass: “Mi sono messa nel naso il [...]
Cronaca
24 gennaio - 20:11
L'incontro si è svolto oggi, dopo che nelle scorse settimane la tematica è stata affrontata in diverse occasioni: l'Amministrazione ha confermato [...]
Cronaca
24 gennaio - 21:01
Fra pochi giorni un giudice dovrà stabilire se accogliere o meno il ricorso, presentato dai famigliari di Matteo Tenni, contro l’archiviazione [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato