Contenuto sponsorizzato

Ti piacerebbe lavorare in agricoltura? Aperte le candidature per la vendemmia, coltivazione e allevamento di bestiame nel periodo agosto-novembre

L’iniziativa nasce con l’intento di dare risposta alle difficoltà manifestate dal mondo agricolo nella ricerca di lavoratori stagionali. In questa campagna di raccolta candidature, particolare attenzione verrà rivolta ai disoccupati e ai giovani in cerca di opportunità nel settore

Pubblicato il - 07 agosto 2020 - 18:06

TRENTO. Se vi piacerebbe lavorare nel mondo dell'agricoltura, allora abbiamo una buona notizia per voi: sono infatti state aperte le candidature per il periodo agosto-novembre 2020. A partire dal 30 luglio, infatti, Agenzia del Lavoro ha aperto una nuova raccolta di candidature finalizzata a rinnovare la disponibilità di quei lavoratori che si erano iscritti alla precedente lista e a intercettare nuovi candidati per il periodo fine estate- autunno di quest'anno. Sono 1.200 le persone attualmente candidate alla lista.

L’iniziativa, tenuta da Agenzia del Lavoro, in collaborazione con le associazioni di categoria dell’Agricoltura (Confederazione Italiana Agricoltori, Confagricoltura, Coldiretti, Associazione contadini Trentini) e l’Ente bilaterale agricolo, nasce con l’intento di dare risposta alle difficoltà manifestate dal mondo agricolo nella ricerca di lavoratori stagionali.

In questa campagna di raccolta candidature, particolare attenzione verrà rivolta ai disoccupati, ai giovani in cerca di opportunità nel settore, oltre che ai percettori di ammortizzatori sociali (Cassa integrazione guadagni straordinaria limitatamente al periodo di sospensione a zero ore della prestazione lavorativa, Naspi e Dis-Coll, nonché Reddito di cittadinanza). A questi ultimi sarà consentito di stipulare con datori di lavoro del settore agricolo contratti a termine fino ad un massimo di 60 giorni, senza perdita o riduzione dei benefici percepiti, nel limite di 2.000 euro per il 2020.

 

L’iscrizione alla lista offre la possibilità ai candidati di essere segnalati e contattati direttamente dagli imprenditori agricoli in cerca di personale. Gli ambiti occupazionali riguardano la raccolta della frutta e la vendemmia, la coltivazione di frutteti e vigneti, l'allevamento e cura del bestiame.

In un momento difficile a seguito della pandemia da Covid–19, questa è un’occasione preziosa di lavoro, ma anche per dare una mano al settore agricolo trentino in una fase delicata e importante come quella della raccolta dei frutti. Per candidarsi, devi compilare il form di candidatura seguendo le indicazioni fornite sul sito di Agenzia del Lavoro. La candidatura sarà segnalata agli imprenditori agricoli in cerca di personale e ti consentirà di effettuare dei colloqui di lavoro.

 

Inoltre per gli imprenditori agricoli c'è anche la possibilità di richiedere personale. Potranno infatti sapere i nominativi dei lavoratori disponibili compilando il modulo disponibile sul sito di Agenzia del Lavoro (cliccando qui) o rivolgendosi alla propria Associazione di categoria e all’Ente bilaterale agricolo.

 

Per maggiori informazioni si può consultare il sito dell'agenzia del lavoro www.agenzialavoro.tn.it oppure inviare un'email all'indirizzo domanda.offerta.adl@agenzialavoro.tn.it

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 settembre - 05:01

Era impiegato fino a 12 ore giorno per pochi euro alla settimana, lavoratore in nero soccorso dalla guardia di finanza: Sono senza un euro ma sono sollevato. Se il futuro mi preoccupa? Certo, ma almeno ora posso affrontarlo a testa alta”

20 settembre - 23:37

A livello provinciale l'affluenza alle urne si attesta a circa il 50% degli aventi diritto. Urne aperte anche lunedì 21 settembre dalle 7 alle 15 per rinnovare i consigli comunali e indicare "Sì" o "No" al referendum

20 settembre - 20:58
L'allerta è scattata intorno alle 18 di questa sera, domenica 20 settembre, quando è stato trovato un pezzo di un cadavere. A lanciare l'allarme un pescatore che ha notato una sagoma affiorare dall'acqua. Avviate le indagini da parte della scientifica e dei carabinieri. In azione anche i vigili del fuoco
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato