Contenuto sponsorizzato

Chi ricorda Tricky Traps? Ora è un'App sviluppata a Trento

Un'azienda trentina ha trasformato un gioco degli anno '80 in una applicazione per smartphone. "Ci ha mossi l'entusiasmo"

Di Donatello Baldo - 13 novembre 2016 - 20:34

TRENTO. Ma chi se lo ricorda Tricky Traps, il famoso gioco che fece impazzire una generazione intera? Non certo i millenials che sono cresciuti con il cellulare in mano. Se lo ricordano quelli degli anni '80, i giovani di allora che giocavano divertiti con questa scatola di plastica colorata cercando di portare una pallina attraverso un labirinto magnetico senza perdere la pazienza.

 

Ora, per i millenials ma non solo, quel giochetto vintage è diventato un'App. Un'applicazione per smartphone che è possibile scaricare dagli store Android e iOS.

 

A realizzare il gioco un'azienda trentina, quasi per gioco. Nel loro ufficio girava da un po' di tempo, strappato dal dimenticatoio di qualche soffitta, un Tricky Traps. E perché non provare, visto che l'azienda si occupa di softwere, a “svecchiare” il gioco e renderlo “smart”? Detto fatto.

 

“Ci siamo misurati con questa nuova sfida – afferma Pietro de Grandi della Belka, l'azienda produttrice – un po' per gioco un po' per la passione che coinvolge tutti i nostri soci per il mondo dei videogiochi. E' stato l'entusiasmo – ci confessa – a farci arrivare fino in fondo”.

 

“Abbiamo scelto di riprodurre in maniera fedele il gioco meccanico: lo scopo, una volta lanciata la pallina con il pulsante rosso, è quello di condurla lungo un percorso ad ostacoli. Per superare ponti levatoi, piattaforme girevoli, tubi calamitati e barre divisorie occorre stabilire la sincronia dei salti premendo la barra bianca alla base del gioco. Occorre non perdere la pazienza e arrivare alla fine del percorso." Un gioco, appunto.

 

L'azienda ha sede all'Impact Hub, il co-working di via Sanseverino e, come detto, si occupa di softwere, “softwere complessi per aziende, start-up e multinazionali. Ma ci abbiamo preso gusto con i videogiochi e ne abbiamo in cantiere un altro, un nuovo prodotto a cui stiamo pensando, sempre mossi dalla curiosità e dall'entusiasmo”.

 

Questa prima esperienza serve anche per mettersi alla prova, “per sondare il mercato, per capire come va il mercato delle App giochi”. Un'applicazione gratuita: “Le entrate derivano dalla pubblicità, ma per pochi centesimi – nel caso qualcuno volesse offrirci un caffè, dice ironicamente Pietro – è possibile eliminare la pubblicità dall'applicazione”.

 

Allora così, millenials e non, scaricate "Tricky Traps: the videogame". E se volete pagate un caffè agli sviluppatori trentini, quelli della Belka sapranno ringraziare e con il loro entusiasmo sforneranno un altro gioco. Chissà.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
27 novembre - 20:06
Grande delusione della Referente presso il Servizio Istruzione dell’orientamento informativo e supporto alla rete degli insegnanti referenti [...]
Cronaca
27 novembre - 19:41
Il format del mercatino di Natale di Trento sembra confermarsi vincente anche quest’anno per il grande numero di afflussi e per la relazione con [...]
Economia
27 novembre - 19:14
Ecco come partecipare ai “Career Day”. Complessivamente si tratta di quattro eventi di reclutamento e selezione di personale che si svolgeranno [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato