Contenuto sponsorizzato

Chi ricorda Tricky Traps? Ora è un'App sviluppata a Trento

Un'azienda trentina ha trasformato un gioco degli anno '80 in una applicazione per smartphone. "Ci ha mossi l'entusiasmo"

Di Donatello Baldo - 13 novembre 2016 - 20:34

TRENTO. Ma chi se lo ricorda Tricky Traps, il famoso gioco che fece impazzire una generazione intera? Non certo i millenials che sono cresciuti con il cellulare in mano. Se lo ricordano quelli degli anni '80, i giovani di allora che giocavano divertiti con questa scatola di plastica colorata cercando di portare una pallina attraverso un labirinto magnetico senza perdere la pazienza.

 

Ora, per i millenials ma non solo, quel giochetto vintage è diventato un'App. Un'applicazione per smartphone che è possibile scaricare dagli store Android e iOS.

 

A realizzare il gioco un'azienda trentina, quasi per gioco. Nel loro ufficio girava da un po' di tempo, strappato dal dimenticatoio di qualche soffitta, un Tricky Traps. E perché non provare, visto che l'azienda si occupa di softwere, a “svecchiare” il gioco e renderlo “smart”? Detto fatto.

 

“Ci siamo misurati con questa nuova sfida – afferma Pietro de Grandi della Belka, l'azienda produttrice – un po' per gioco un po' per la passione che coinvolge tutti i nostri soci per il mondo dei videogiochi. E' stato l'entusiasmo – ci confessa – a farci arrivare fino in fondo”.

 

“Abbiamo scelto di riprodurre in maniera fedele il gioco meccanico: lo scopo, una volta lanciata la pallina con il pulsante rosso, è quello di condurla lungo un percorso ad ostacoli. Per superare ponti levatoi, piattaforme girevoli, tubi calamitati e barre divisorie occorre stabilire la sincronia dei salti premendo la barra bianca alla base del gioco. Occorre non perdere la pazienza e arrivare alla fine del percorso." Un gioco, appunto.

 

L'azienda ha sede all'Impact Hub, il co-working di via Sanseverino e, come detto, si occupa di softwere, “softwere complessi per aziende, start-up e multinazionali. Ma ci abbiamo preso gusto con i videogiochi e ne abbiamo in cantiere un altro, un nuovo prodotto a cui stiamo pensando, sempre mossi dalla curiosità e dall'entusiasmo”.

 

Questa prima esperienza serve anche per mettersi alla prova, “per sondare il mercato, per capire come va il mercato delle App giochi”. Un'applicazione gratuita: “Le entrate derivano dalla pubblicità, ma per pochi centesimi – nel caso qualcuno volesse offrirci un caffè, dice ironicamente Pietro – è possibile eliminare la pubblicità dall'applicazione”.

 

Allora così, millenials e non, scaricate "Tricky Traps: the videogame". E se volete pagate un caffè agli sviluppatori trentini, quelli della Belka sapranno ringraziare e con il loro entusiasmo sforneranno un altro gioco. Chissà.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 settembre - 05:01

Parole dure, quella della massima carica della Lega in provincia di Trento. Parole da fine stratega che bolla Caramaschi ''comunista'' e ricorda che il tempo dei ''doppi giochi è finito'' dimenticandosi del fatto che a Riva del Garda pur di avere qualche speranza di vittoria e per poter dire ''beh almeno lì ce l'abbiamo fatta'' la sua Lega sta facendo di tutto (leggasi accordi per cariche) per accaparrarsi Malfer e il Patt 

28 settembre - 08:18

A comunicarlo è stata l'associazione dei consumatori contro il governo austriaco per la "mala gestione" dei focolai che ad inizio pandemia sono scoppiati a Ischgl 

27 settembre - 18:37

Gli svizzeri hanno detto “no” alla riforma della legge sulla caccia che avrebbe permesso l’abbattimento di lupi anche in via preventiva. L’opinione pubblica si è divisa a metà: i sostenitori dei grandi carnivori hanno prevalso con il 51,9% dei voti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato