Contenuto sponsorizzato

Dalla Pat fino a 6mila euro di incentivi per le imprese che assumono a tempo indeterminato: ecco come presentare le domande

Si è aperta ieri, lunedì 14 giugno, la possibilità per le imprese di presentare domanda per accedere agli incentivi straordinari per l'assunzione a tempo indeterminato

Pubblicato il - 15 giugno 2021 - 17:58

TRENTO. Al via le domande per accedere agli incentivi straordinari per le aziende con sede in Provincia di Trento che assumono a tempo indeterminato: per presentarle c'è tempo fino a fine anno e i contributi possono arrivare a 6mila euro. Il datore di lavoro può presentare domanda di contributo, anche tramite un proprio delegato, relativa a una o più assunzioni effettuate dal 14 dicembre 2020 al 30 giugno 2021, tramite la piattaforma online fino alle 12 del 31 dicembre 2021 sul sito Riparti Trentino.

 

“Si tratta di una misura economicamente straordinaria voluta dalla Giunta provinciale – afferma l'assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli – che interviene su due fronti: da una parte, sostenere i datori di lavoro con un contributo che incentivi l'assunzione dei lavoratori a tempo indeterminato e, dall'altra, accrescere la qualità del mercato del lavoro trentino mediante la stabilizzazione dell'occupazione dei lavoratori”.

 

Ai datori di lavoro, continua l'assessore: “E' infatti concesso un contributo se hanno assunto o intendano assumere, nel periodo compreso tra il 14 dicembre 2020 e il 30 giugno 2021, un lavoratore a tempo indeterminato o se hanno trasformato o trasformano il rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato”.

 

Il contributo che il datore di lavoro può ottenere, riproporzionato per il rapporto di lavoro part time, è pari a 4mila euro per l’assunzione con rapporto di lavoro a tempo indeterminato o per la trasformazione da precedente rapporto a tempo determinato; 6mila euro per l’assunzione di donne o giovani con un’età tra i 15 anni compiuti e i 35 anni o per la trasformazione da precedente rapporto a tempo determinato; 3mila euro se l’assunzione è stata effettuata attraverso titoli di acquisto per l'inserimento lavorativo di persone con disabilità o in condizione di svantaggio.

 

Tra gli altri requisiti, per poter accedere al contributo il datore di lavoro deve avere la sede dell'unità produttiva in Trentino e il rapporto di lavoro deve avere avuto una durata di almeno sei mesi effettivamente lavorati e deve essere regolato da un contratto di lavoro a tempo indeterminato o avere per oggetto la trasformazione da determinato a indeterminato.

 

Il lavoratore dovrà poi essere residente in Trentino alla data di assunzione o trasformazione del contratto. Per la categoria dei soggetti disabili è richiesta l'iscrizione agli elenchi della Legge numero 68 del 1999.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 2 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
04 agosto - 10:37
Prosegue senza sosta il lavoro del contingente trentino tra riunioni di coordinamento, attività di prevenzione e pattugliamento [...]
Ambiente
04 agosto - 09:49
Alcuni attivisti “No-A31” hanno consegnato a nome della comunità di Terragnolo materiali informativi contro la grande opera [...]
Cronaca
04 agosto - 09:19
Il furto era avvenuto in un negozio di via Brennero nel mese di giugno e ora i carabinieri, attraverso una attenta attività di indagine sono [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato