Contenuto sponsorizzato

Famiglia Cooperativa Monte Stivo, ''è tempo di decidere, in gioco il nostro futuro e quello della comunità''

All'assemblea per approvare il bilancio il presidente Carlo Pizzini ha tracciato le mosse future: ''Come altre realtà del territorio che si situano a ridosso di centri urbani dove abbonda la concorrenza ma si spingono anche verso le aree montane è necessario costruire alleanze a più ampio raggio per garantire alla comunità servizi adeguati''

Pubblicato il - 20 maggio 2024 - 17:04

TRENTO. Un utile a ''referto'' di 5mila euro ma la consapevolezza che o si cambierà qualcosa o il modello è destinato a deteriorarsi. E così per la Famiglia Cooperativa Monte Stivo ''è tempo di decidere. In gioco c’è il proprio futuro e quello della sua comunità'' ha spiegato il presidente Carlo Pizzini durante l'assemblea delle socie e dei soci che ha approvato il bilancio 2023.

 

La Famiglia Cooperativa Monte Stivo, realtà del consumo cooperativo a servizio delle comunità di Castellano, Pedersano e Nogaredo, conta 606 soci e uno staff di sette collaboratrici e collaboratori di cui quattro part time. Nel 2023 il fatturato è stato di poco inferiore a 1 milione e mezzo di euro con un utile superiore a 5 mila euro. Il patrimonio della cooperativa è di 922 mila e 225 euro.

 

Approvato il bilancio, l’assemblea ha dedicato tempo e attenzione al futuro della cooperativa, nata poco meno di cinque anni fa dalla fusione delle Famiglie Cooperative di Castellano, Pedersano e Nogaredo. “Non possiamo più aspettare – ha osservato il presidente Carlo Pizzini – perché siamo ormai vicini a un punto di non ritorno e siamo chiamati a costruire un futuro di prosperità per i nostri soci e le nostre comunità. Come altre realtà del territorio che si situano a ridosso di centri urbani dove abbonda la concorrenza ma si spingono anche verso le aree montane è necessario costruire alleanze a più ampio raggio per garantire alla comunità servizi adeguati. Indubbiamente – prosegue Pizzini – la fusione ci ha aiutato: abbiamo affrontato la crisi del Covid e investiamo per mantenere un’offerta adeguata ed efficiente grazie anche all’impegno del nostro personale, ma ci accorgiamo che tutto questo non basta''.

 

L’aumento dell’inflazione e dei costi energetici dovuti alle tensioni internazionali ha rappresentato un’ulteriore sfida rispetto alla sostenibilità economica. “Anche se il bilancio 2023 chiude con un leggero utile, è chiaro che – è stato aggiunto - se non ci fossero i proventi di altre attività oltre a quelle commerciali, i contributi pubblici e un patrimonio accumulato nel corso del tempo, il quadro sarebbe ben diverso. La strategia, approvata con entusiasmo e convinzione dai soci, e che vogliamo intraprendere da subito si basa su tre direttrici” ha affermato Pizzini.

 

La prima, ha chiarito, è mantenere un adeguato livello di offerta nei punti vendita anche se non si potrà mai essere competitivi a livello di prezzo e di assortimento rispetto a supermercati e discount che sempre più numerosi si insediano in Vallagarina. La seconda appartiene alla promozione di un rinnovato senso di comunità dei soci, clienti e abitanti del territorio per fare in modo che acquistare in cooperativa risponda non solo a criteri economici ma anche di consumo consapevole riconoscendo il valore del commercio di prossimità. “Un esempio, afferma il presidente, giunge da molte associazioni e realtà locali che ringraziamo perché fanno i loro acquisti nella nostra cooperativa”.

 

Infine, ma non ultima, costruire nuove alleanze con altri punti vendita della zona. Ad iniziare dal negozio di Villa Lagarina.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
15 giugno - 20:02
Non solo neve ma anche una fitta coltre di nebbia e due escursionisti hanno ben pensato di avventurarsi a quota 2.601 in pantaloncini corti e [...]
altra montagna
15 giugno - 18:00
Piccola realtà montana situata nel cuore del Trentino, l'azienda Val di Fiemme Outdoor è stata fondata da Aldo e Federica con l'obiettivo di [...]
Politica
15 giugno - 17:36
Il partito di Carlo Calenda è reduce da un flop a livello nazionale per le europee ma in Trentino il risultato è stato migliore con il supporto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato