Contenuto sponsorizzato

Olimpiadi, la Provincia stanzia 6 milioni per rifare le piste del fondo a Tesero. Fugatti: "Il centro sarà all'avanguardia"

La vice presidente della Provincia, Francesca Gerosa: "I nuovi anelli di gara non esauriranno il loro compito una volta concluse le Olimpiadi. Un'opportunità importante per i nostri giovani che potranno avvicinarsi allo sport"

Di LA - 13 aprile 2024 - 09:34

TESERO. Via libera al rifacimento delle piste dello stadio del fondo di Tesero, la Provincia ha approvato la delibera per adeguare i tracciati alle esigenze delle Olimpiadi 2026. Il centro fiemmese ospiterà le competizioni di si nordico e di parabiathlon. 

 

"Stiamo adeguando i nostri impianti per ospitare i Giochi", spiega il presidente Maurizio Fugatti. "Grazie alle nuove piste, rispettose degli standard internazionali richiesti dal Comitato olimpico internazionale, il centro di Tesero sarà all'avanguardia, a misura di spettatore e all’altezza del talento degli atleti che si contenderanno i titoli olimpici”.

 

Per i lavori di adeguamento dello Stadio del fondo a Lago di Tesero relativi all’adeguamento delle piste da sci di fondo, la giunta provinciale stanzia una cifra di poco più di sei milioni di euro (6.050.000 milioni). Il progetto prevede la ridefinizione dei tracciati delle piste in questione e i relativi impianti di innevamento e illuminazione, oltre alla realizzazione di una nuova opera di presa sull’Avisio a servizio dell’impianto di innevamento stesso.

 

"I nuovi anelli di gara non esauriranno il loro compito una volta concluse le Olimpiadi, ma rimarranno a disposizione di tutti coloro che vorranno trascorrere una giornata sugli sci. Uno stimolo importante per i nostri giovani che potranno avvicinarsi allo sport sciando sulle stesse piste dove si sono sfidati i migliori interpreti mondiali dello sci nordico", conclude Francesca Gerosa, vice presidente e assessora allo sport della Provincia di Trento.

 

Nelle scorse settimane, sempre in val di Fiemme, è stata invece avviata l'ultima procedura di appalto per i cinque lotti per il villaggio olimpico di Predazzo. Una partita complessiva da 50,3 milioni (Qui articolo).

 

La Provincia prosegue così le operazioni per preparare le venues olimpiche. Un grande evento che prevede elevatissimi standard di sicurezza, oltre che di impianti L'accesso alle zone di gara richiede tempo e quindi i tempi di arrivo devono essere anticipati per i controlli tra scanner e metal detector. La "capienza" delle strutture si abbassa, "per il lago di Tesero - dice Pietro De Godenzpresidente del Comitato Nordic Ski val di Fiemme- il limite è di circa 20 mila persone (quando si potrebbe arrivare anche a 40 mila) mentre a Predazzo massimo 5 mila posti invece che 15 mila" (Qui articolo). 

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 maggio - 21:10
Giornata di lavoro per i vigili del fuoco e per il sistema di Protezione civile in Trentino. Disagi alla viabilità tra frane e strade chiuse in [...]
Ambiente
21 maggio - 21:17
Salute e costi, inquinamento, differenziata e l'energia per il riscaldamento domestico, il confronto con Bolzano e la richiesta di attivare un [...]
Cronaca
21 maggio - 18:07
La vicenda di Forti fa emergere sempre più disparità di trattamento e dopo l'incontro in pompa magna con la premier Meloni con tanto di diretta [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato