Contenuto sponsorizzato

Dalle Tre Cime al Cervino, passando per la Marmolada: ecco i modellini in 3d a sostegno dell'ambiente

Tre Cime, Marmolada, Pelmo, Civetta, monte Bianco sono solo alcuni dei nomi delle montagne che sono state riprodotte da Territoriotipo. I modellini sono minuziosamente dettagliati, sui quali tutti gli appassionati potranno riconoscere le vie di arrampicata, “leggere” la storia dell’alpinismo, rivivere le ascese alle vette, individuando crode, strapiombi e pareti

Di Lucia Brunello - 27 aprile 2021 - 14:26

TRENTO. Dei modellini 3d precisi in ogni minuzioso dettaglio di alcune delle montagne più belle e maestose delle alpi, il cui ricavato con le vendite andrà a sostegno di un progetto di salvaguardia, tutela e valorizzazione del patrimonio montano italiano oltre alla ricostruzione del rifugio Pian dei Fiacconi, tristemente distrutto da una valanga lo scorso 14 dicembre (qui articolo).

Si tratta di Territoriotipo (qui il sito) un progetto nato durante il lockdown, che mette insieme la tradizione artigianale del Nord-Est, le tecnologie digitali, la passione per la montagna e l’attenzione all’ambiente.

 

Ad aver dato il via al progetto è Fablab, spin off dell’Università Iuav di Venezia, che, sfruttando l’innovazione tecnologica, costruisce modelli fisici 3d ad alta definizione delle principali cime delle Alpi, per “ricordarci il modo giusto di stare su questo pianeta: conoscerlo e proteggerlo”, dice Andrea Boscolo, co-fondatore di Fablab Venezia.

Il focus del prodotto è proprio l’alta qualità della riproduzione del sistema di Dolomiti Unesco e delle grandi vette delle Alpi, ad esempio Tre Cime di Lavaredo, Marmolada, Pelmo, Sassolungo e Sassopiatto, Monte Civetta, Bletterbach, ma anche il Monte Cervino, il Monte Bianco o il Monte Grappa, diventano incredibili oggetti artistici, sui quali alpinisti e appassionati potranno riconoscere le vie di arrampicata, “leggere” la storia dell’alpinismo, rivivere le ascese alle vette, individuando crode, strapiombi e pareti. Potranno anche intuire quando le montagne siano sistemi non immutabili, di cui è nostro dovere prenderci cura.

 

Gli stupefacenti dettagli sono frutto di dati open source che, attraverso la tecnologia di stampa 3d, permettono di realizzare un prodotto di artigianato digitale unico, con materiali eco sostenibili.

Valli e montagne sono stampate in materiale biodegradabile derivato dall’amido di mais e rifinite manualmente con una leggera copertura opaca con povere di dolomia, mentre il basamento è legno verniciato, sagomato e marcato al laser. Le differenze tra un modello e l’altro sono dovute alla natura artigianale dell’oggetto, ne sono quindi il punto di forza, la caratteristica della loro unicità.

 

Fablab Venezia destinerà il 10% di ogni incasso dalla vendita dei modelli ad un progetto di salvaguardia, tutela e valorizzazione del patrimonio montano italiano. I primi modelli in vendita contribuiranno inoltre alla ricostruzione del rifugio Pian dei Fiacconi.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 24 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 gennaio - 20:11
L'incontro si è svolto oggi, dopo che nelle scorse settimane la tematica è stata affrontata in diverse occasioni: l'Amministrazione ha confermato [...]
Cronaca
24 gennaio - 21:01
Fra pochi giorni un giudice dovrà stabilire se accogliere o meno il ricorso, presentato dai famigliari di Matteo Tenni, contro l’archiviazione [...]
Economia
24 gennaio - 20:17
Lettera aperta sottoscritta da numerosi gestori delle piscine in diverse zone del Trentino che non riescono più ad andare avanti. "Siamo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato