Contenuto sponsorizzato

Storia di un vero Highlander: Floki a qualche ora dal parto stava per non farcela con il muso in una pozza ghiacciata, ''ora beve 10 litri di latte al giorno''

Sprigiona tenerezza, al primo sguardo, Floki, un bovino scozzese dell’allevamento del Rifugio Friedrich August (2300 metri) tra Col Rodella e Passo Sella che, a soli due mesi di vita se l’è già vista brutta. A poche ore dalla nascita, infatti, ha rischiato di morire e poi, una volta salvato, non è più stato riconosciuto dalla mamma per il cambio di odore

Di Elisa Salvi - 28 giugno 2021 - 16:54

PASSO SELLA. Grandi occhi marroni e aspetto da peluche, ma anche una grinta da vero Highlander. Sprigiona tenerezza, al primo sguardo, Floki, un bovino scozzese dell’allevamento del Rifugio Friedrich August (2300 metri) tra Col Rodella e Passo Sella che, a soli due mesi di vita se l’è già vista brutta. A poche ore dalla nascita, infatti, ha rischiato di morire finendo con il muso in una pozza d’acqua ed è stato provvidenzialmente salvato dall’allevatore Günther Prinoth con il fratello Paolo, che poi lo hanno affidato al maneggio “Charlotte Horse Riding” di Campitello. Qui, accolto da Carlotta Buonomini, che gestisce il ranch di cavalli rieducati (dopo maltrattamenti) e da poco ha aperto anche un asilo diurno per cani, ha trovato una nuova famiglia.  

 

«Highlander e Yak - spiega Günther - vivono all’aperto e partoriscono tra fine marzo e giugno. L’unica nostra vacca nera ha partorito una mattina di due mesi fa e sembrava tutto a posto. Dopo qualche ora, però, ho visto il vitellino con il muso in una pozza d’acqua formatasi dallo scioglimento della neve. L’ho portato subito nel garage dove ho cercato di scaldarlo con acqua calda e aria del phon. Per diverso tempo ha respirato a fatica. Non sembrava riprendersi. Ma, continuando a scaldarlo e a frizionarlo, ha cominciato prima a muovere la testa e poi si è messo bello dritto sulle zampe».

 

 

A quel punto era fuori pericolo, ma la mamma, dopo i bagni con l’acqua calda e le ripetute frizioni, non ne riconosceva più l’odore. «Gli abbiamo dato il latte con il biberon per alcuni giorni, dopodiché l’abbiamo portato a valle nella stalla di un amico, infine al maneggio di Carlotta che è il luogo ideale per lui».  

 

Da alcune settimane, il vitellino vive a Campitello. «Lo abbiamo chiamato Floki - spiega Carlotta - perché è un guerriero (con chiaro riferimento alla serie televisiva “Vikings”), un immortale come gli Highlander». Floki infatti, grazie all’intervento tempestivo di Günther Prinoth ha mostrato tutta la sua voglia di vivere, e, dopo il trauma si sta riprendendo di giorno in giorno: «Quando è arrivato beveva 750 grammi di latte, mentre ora siamo a quasi 10 litri al giorno con l’aggiunta di un po’ di fieno. Inoltre, ha cominciato a muoversi dopo essere stato molto fermo nel primo mese di vita: la presenza di cavalli, caprette e soprattutto di Jack (il lupo cecoslovacco di Carlotta), che gli sta sempre accanto, stanno facendo miracoli per la sua ripresa».  

 

 

In questo periodo da Carlotta, oltre a Floki, è ospite pure Ellie, una giovane yak sempre dell’allevamento del Friedrich August che ha avuto qualche difficoltà. «Appena possibile, Ellie tornerà sui pascoli d’alta quota, perché gli yak sono animali possenti, solitari e che necessitano di grandi spazi aperti. Invece Floki, a cui sono già affezionata perché ha un carattere dolcissimo, rimarrà con noi: una volta cresciuto avrà dimensioni simili ai nostri cavalli, qui starà bene». 

 

 

La storia di Floki è raccontata anche in un video pubblicato sui canali social dell’Apt di Fassa:  https://www.facebook.com/ValdiFassa/videos/584206072744739 

 
 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
07 dicembre - 11:54
Incontro via remoto tra i tre governatori dell'Euregio. Dalla disamina di Fugatti è emerso che la maratona vaccinale sta andando abbastanza bene [...]
Cronaca
07 dicembre - 11:53
Difficile la situazione negli ospedali del territorio con 99 i ricoveri in area medica, poi 18 quelli [...]
Politica
07 dicembre - 09:43
Fra le nuove restrizioni che potrebbero essere introdotte c’è anche quella di escludere i tamponi fra le soluzioni per ottenere un Green pass. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato