Contenuto sponsorizzato

Un altro riconoscimento per il Trentino: Luserna sull'Alpe Cimbra è entrata a far parte de ''I borghi più belli d’Italia''

Il sindaco di Luserna: "L'offerta culturale e ambientale ha giocato un grosso ruolo e mi preme quindi ringraziare, oltre all'Apt Alpe Cimbra, anche il Centro documentazione Luserna, l'Istituto Cimbro, i ristoratori per l'offerta enogastronomica e i dipendenti del Comune"

Pubblicato il - 08 novembre 2021 - 12:52

LUSERNA. Il Trentino aggiunge un prestigioso riconoscimento: Luserna è entrata a far parte de "I borghi più belli d'Italia". Questo certifica la peculiarità del borgo in cui storia, cultura, tradizioni e il suono di una lingua antica - il cimbro - si fondono creando un luogo con un’identità unica e secolare.

 

"Ho accolto con grande soddisfazione la notizia del riconoscimento con il quale abbiamo ricevuto anche delle indicazioni per migliorare ancor più l'abitato nei prossimi due anni", commenta Gianni Zaiga, sindaco di Luserna. "L'offerta culturale e ambientale ha giocato un grosso ruolo e mi preme quindi ringraziare, oltre all'Apt Alpe Cimbra, anche il Centro documentazione Luserna, l'Istituto Cimbro, i ristoratori per l'offerta enogastronomica e i dipendenti del Comune".

 

Rientrare tra "I borghi più belli d’Italia" significa condividere la filosofia di questa associazione che si prefigge di garantire – attraverso la tutela, il recupero e la valorizzazione – il mantenimento di un patrimonio di monumenti e di memorie che altrimenti andrebbe irrimediabilmente perduto. L’associazione lavora affinché le sempre più numerose persone che ritornano a vivere nei piccoli centri storici e i visitatori che sono interessati a conoscerli possano trovare quelle atmosfere, quegli odori e quei sapori che fanno diventare “la tipicità” un modello di vita che vale la pena di “gustare” con tutti i sensi.

E Luserna lavorerà ancora con maggior impegno per salvaguardare la sua lingua e il suo territorio e contribuirà in maniera ancora più incisiva nel rendere più attrattivo non solo il suo territorio, ma anche l’intera Alpe Cimbra e il Trentino.

 

"Abbiamo creduto fin da subito nella candidatura di Luserna, ritenendo l’appartenenza ai Borghi più belli d’Italia un tassello fondamentale per far conoscere il territorio a un pubblico più ampio e che sceglie i borghi come luoghi di visita e di vacanza. E nella consapevolezza che visitare questo borgo, il suo Centro di Documentazione, i sentieri tematici che parlano di storia e di leggende e degustare nei ristoranti locali le prelibatezze della cucina cimbra rappresenti per l’ospite un’esperienza unica e irrinunciabile", conclude Daniela Vecchiato, direttrice dell'Apt Alpe Cimbra.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 24 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 gennaio - 20:11
L'incontro si è svolto oggi, dopo che nelle scorse settimane la tematica è stata affrontata in diverse occasioni: l'Amministrazione ha confermato [...]
Cronaca
24 gennaio - 21:01
Fra pochi giorni un giudice dovrà stabilire se accogliere o meno il ricorso, presentato dai famigliari di Matteo Tenni, contro l’archiviazione [...]
Economia
24 gennaio - 20:17
Lettera aperta sottoscritta da numerosi gestori delle piscine in diverse zone del Trentino che non riescono più ad andare avanti. "Siamo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato