Contenuto sponsorizzato

Muri a secco e coltivazioni biologiche, la val di Gresta protagonista al primo convegno del Registro nazionale dei paesaggi rurali per valore storico, paesaggistico e ambientale

Il sindaco di Ronzo Chienis, Gianni Carotta: "Una fonte di orgoglio essere presenti a questo appuntamento. Un modo per valorizzare e veicolare le bellezze e le peculiarità del nostro territorio ai rappresentanti politici e tecnici di tutta Italia". Un percorso avviato nel 2018 dall'amministrazione in collaborazione con il Comune di Mori, associazioni, realtà locali e imprenditori di zona

Di Luca Andreazza - 07 novembre 2021 - 17:28

RONZO-CHIENIS. "La partecipazione al primo congresso nazionale dei paesaggi rurali storici italiani è un grande passo per la val di Gresta". A dirlo Gianni Carotta, sindaco di Ronzo-Chienis, presente all'evento con Filippo Mura, assessore del Comune di Mori. "E' una fonte di orgoglio aver partecipato a questo appuntamento. Un modo per valorizzare e veicolare le bellezze e le peculiarità del nostro territorio ai rappresentanti politici e tecnici di tutta Italia".

 

Nel settembre 2020 la val di Gresta è entrata a far parte del Registro nazionale dei paesaggi rurali storici. Un progetto che intende valorizzare il profilo ambientale, sociale e economico dei territori pregiati. Un percorso iniziato nel 2018, dall’iniziale volontà di amministratori locali (il Comune di Ronzo-Chienis e quello di Mori), associazioni, realtà locali e imprenditori, per valorizzare il contesto della val di Gresta e il suo unico paesaggio fatto di muri a secco e coltivazioni biologiche. Un’esperienza che rientra nel più ampio progetto denominato Terre di Gresta, il cui Comitato di Gestione è formalmente costituito nel Biodistretto della val di Gresta.

 

"Questo appuntamento - aggiunge Carotta - è un punto di partenza per la costituzione dell'associazione nazionale che rappresenterà tutti i paesaggi rurali e sicuramente un'importante passo perché permetterà il coordinamento tra le varie realtà nazionali, ma anche in quanto avvierà un percorso che vuole sostenere le molte aziende che vivono e abitano questi territori vivono, producono e curano il paesaggio attraverso l'individuazione  di risorse economiche PAC da incanalare specificatamente alla tutela e valorizzazione dei 27 (ma in futuro saranno molti di più) territori iscritti".

 

In questo caso, i lavori di iscrizione hanno visto il coinvolgimento di un gruppo interdisciplinare coordinato dall’architetta Francesca Bertamini dello studio Paesaggistipercaso e portato avanti con la collaborazione dell’Osservatorio del paesaggio trentino, della Fondazione Mach, il Centro geo-cartografico di studio e documentazione e Aiapp-Associazione italiana di architettura del paesaggio.

 

Un lavoro impegnativo di raccolta, analisi e valutazione di materiali storici diversi (bibliografici, fotografici, cartografici e così via) a confronto con la realtà attuale. Un percorso che ha portato all’evidenza di un valore, già ampiamente percepito, del “Sistema agricolo terrazzato della val di Gresta” che ancor oggi presenta un buon livello di mantenimento e presenza sul territorio.

 

Tuttavia l’esperienza svolta ha portato anche alla luce alcuni fattori di fragilità vulnerabilità, punto focale dei prossimi sviluppi del progetto Terre di Gresta, coordinato da Anna Viganò. La sfida è quella di valorizzare l’ambito grestano per sviluppare una maggiore conoscenza sotto il profilo paesaggistico e della produzione agricola, già oggi per la maggior parte biologica.

 

Un registro che comprende anche "Il paesaggio rurale dei "Vigneti terrazzati della Valle di Cembra" (Qui articolo) e gli "Alti pascoli della Lessinia" (Qui articolo), che rientrano in questo registro che punta a valorizzare il profilo ambientale, sociale e economico dei territori italiani.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 24 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 gennaio - 20:11
L'incontro si è svolto oggi, dopo che nelle scorse settimane la tematica è stata affrontata in diverse occasioni: l'Amministrazione ha confermato [...]
Cronaca
24 gennaio - 21:01
Fra pochi giorni un giudice dovrà stabilire se accogliere o meno il ricorso, presentato dai famigliari di Matteo Tenni, contro l’archiviazione [...]
Economia
24 gennaio - 20:17
Lettera aperta sottoscritta da numerosi gestori delle piscine in diverse zone del Trentino che non riescono più ad andare avanti. "Siamo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato