Contenuto sponsorizzato

Cani liberi aggrediscono mamma capriolo e la uccidono, dopo il cesareo niente da fare nemmeno per i piccoli

I fatti sono successi a Valli del Pasubio. La polizia provinciale ha riportato i cani ai padroni increduli per l'accaduto e convinti che i loro animali non avrebbero mai potuto uccidere. Una volta mostrato loro un video è scattata la multa

Pubblicato il - 26 maggio 2022 - 12:24

VALLI DEL PASUBIO. E' morta tra le braccia degli agenti della polizia provinciale che hanno anche provato a fare un cesareo di urgenza ma hanno trovato i piccoli a loro volta senza vita. A uccidere mamma capriolo e i suoi piccoli che portava in grembo sono stati due cani liberi a quanto risulta scappati ai loro padroni. I fatti sono successi negli scorsi giorni a Valli del Pasubio.

 

I cani lasciati scorrazzavano liberamente trai i prati e boschi e hanno notato la capriola. In loro è scattato l'effetto preda che, ovviamente, per i quadrupedi amici dell'uomo si sostanzia in poco più di un gioco, non è certo una predazione per la sopravvivenza come avviene per i grandi carnivori. I cani hanno raggiunto l'ungulato e l'hanno cominciato a mordere ripetutamente alla giugulare stremandolo. Alcune persone hanno assistito alla scena, che si è protratta per svariati minuti, ed hanno chiamato la polizia provinciale giunta rapidamente sul posto per soccorrere la femmina di capriolo.

 

La futura mamma, però, è morta tra le loro braccia e visto il rigonfiamento della pancia gli agenti hanno provato almeno a salvare i piccoli che portava in grembo ma anche per loro, non c'era più niente da fare. I cani, ancora presenti sul luogo dell'aggressione, sono stati controllati tramite cip e riportati ai padroni. A loro gli agenti hanno mostrato un video di quanto accaduto, visto che, come riporta il Giornale di Vicenza, erano increduli e convinti che i loro cani non potessero fare quanto raccontato. A quel punto li hanno multati per disturbo della fauna selvatica e omessa custodia di animale.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 4 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
04 July - 19:47
Il presidente della Società meteorologica italiana a il Dolomiti: “Ci sarei potuto essere anche io lassù. Quel ghiacciaio, visto da fuori, non [...]
Cronaca
04 July - 20:40
Dal 2012 al 2020 è stato a capo del soccorso alpino di Recoaro - Valdagno, Paolo Dani era un'espertissima guida alpina. L'addio dei colleghi: [...]
Cronaca
04 July - 17:50
Era una delle persone che si temeva potesse essere sotto la valanga causata dal seracco che è crollato ieri sulla Marmolada ma è stato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato