Contenuto sponsorizzato

Altoatesini ''antipatici e arroganti meglio i trentini''. L'operazione simpatia da dove deve partire?

A pochi giorni dalla pubblicazione dello studio commissionato dal consiglio provinciale di Bolzano per capire come sono visti gli altoatesini dal resto degli italiani e dai risultati emersi il quotidiano altoatesino Salto.bz si interroga. Ecco cosa emerge

Pubblicato il - 15 aprile 2018 - 19:51

BOLZANO. “Wenn mir sou weitermochen nocher werfen sie ins vi den Stoot aussi”. Come dire: "Non preoccupiamoci, facciamo tranquillamente gli stronzi, così ci buttano fuori dallo Stato". E' quanto scriveva un utente sotto il profilo di Bernhard Zimmerhofer (Süd-Tiroler Freiheit) e rappresenterebbe una logica molto in voga in Alto Adige.

 

A pochi giorni dalla pubblicazione dello studio commissionato dal consiglio provinciale di Bolzano per capire come sono visti gli altoatesini dal resto degli italiani e dal fatto che il risultato emerso non sia proprio dei più lusinghieri (sarebbero arroganti e antipatici meno accoglienti e empatici dei cugini trentini) ecco l'analisi del quotidiano nostro partner, Salto.bz sul tema. Parte da questa riflessione chiedendosi: "Se il Sudtirolo e i sudtirolesi suscitano, in Italia, diffidenza e antipatia ciò non dipende (anche) dalla diffidenza e dall'antipatia che l'Italia e gli italiani suscitano in Sudtirolo?".

 

Noi aggiungiamo che, forse, l'antipatia comincia dalla base: iniziare a chiamarsi Alto Adige e altoatesini invece che usare i termini Sudtirolo e sudtirolesi sarebbe già un primo passo di avvicinamento verso il resto del Paese ma si sa, il problema è antico e il dubbio è amletico: essere o non essere? L'operazione simpatia, però, potrebbe partire anche da queste cose.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.20 del 18 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 06:01

Con l'appello si chiede la progressiva eliminazione dell'uso dei pesticidi di sintesi in agricoltura e l'istituzione di un biodistretto sull'intero territorio della regione. Sono tre i candidati presidenti che fino ad oggi hanno firmato: Antonella Valer, Filippo Castaldini e Filippo Degasperi.

18 ottobre - 20:21

In moltissimi questo pomeriggio ad accogliere Silvio Berlusconi a Trento. Toni molti duri nei confronti del Governo che "sta facendo fare brutta figura all'Italia" e verso i 5 Stelle "Che non sanno fare nulla" 

18 ottobre - 19:43

Preoccupato per le politiche nazionali che potrebbero minare l'unità dell'Europa: "Una scelta suicida affidarsi a loro perché la vostra autonomia è nata dentro l'Europa unita". Giorgio Tonini: "Salvini non ha nemmeno permesso a Fugatti di mettere il suo nome nel simbolo. Che autonomia sarà se nemmeno il governatore sarà autonomo dal governo nazionale?"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato