Contenuto sponsorizzato

Cia interroga la Giunta: ''Per uso illegittimo della legge 104 è previsto il licenziamento?''

All'interno della seduta del Consiglio provinciale è prevista la domanda a risposta immediata che riguarda, indirettamente, il 'caso' Zappini. La dirigente del Cue è indagata per truffa ai danni della Provincia proprio in relazione ai permessi della 104

Pubblicato il - 30 gennaio 2018 - 19:58

TRENTO. Tra le interrogazioni a risposta immediata che saranno presentate in Consiglio provinciale spunta il 'caso' Luisa Zappini. Il consigliere Claudio Cia chiede lumi alla Giunta su come si comporterebbe in relazione all'uso scorretto e illegittimo dei permessi legati alla legge per l'assistenza di parenti disabili, la legge 104.

 

"Qualche settimana ebbe risalto sui media locali la notizia del licenziamento di un dipendente di una catena di supermercati che, in permesso retribuito in base alla legge 104 per assistere un familiare infermo, era risultato invece come spettatore ad un evento sportivo".

 

"Non si tratta di un caso isolato - scrive Cia - ma di un malcostume assai diffuso nel nostro Paese, tanto che la Cassazione più volte ha avuto occasione di esprimersi in merito definendo questi comportamenti come 'un disvalore sociale' in quanto il lavoratore, usufruendo del permesso per soddisfare proprie esigenze personali, scarica il costo di tali esigenze sull'intera collettività".

 

"Anche in questi giorni i quotidiani locali trattano possibili situazioni analoghe nell’ambito dell’ente provinciale", e il riferimento è all'indagine che vede coinvolta la dirigente del Cue.

 

"Premesso quanto sopra - chiude Cia - si interroga la Giunta provinciale per sapere come interviene la Provincia qualora un suo dipendente dovesse risultare in situazione di abuso per utilizzo improprio dei permessi di cura ex legge 104, e se è previsto il licenziamento".

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 febbraio - 20:03

I carabinieri di Bolzano hanno trovato alcune dosi di cocaina nella quali sono state rilevate altissime percentuali di levamisolo, altrimenti noto per essere un vermicida che, mischiato alla cocaina in pastiglie tritate, viene fatto passare come “droga di più alta qualità”

22 febbraio - 00:02

Un uomo di 77 anni è morto questa sera a Monselice dove era ricoverato dopo essere risultato positivo al test per il coronavirus. 

21 febbraio - 18:59

E' successo nel bellunese sulla strada provinciale 635, sul posto vigili del fuoco, carabinieri e soccorsi stradali. L'uomo è stato trasportato in ospedale con diversi traumi 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato