Contenuto sponsorizzato

Ecco la giunta di Fugatti: da Bisesti all'istruzione a Spinelli alle politiche economiche, ecco chi sono gli assessori

Il presidente Maurizio Fugatti ha la nominato la giunta. Nella squadra di governo anche Zanotelli e Segnana, Failoni, Borga e Tonina

Di Luca Andreazza e Giuseppe Fin - 13 novembre 2018 - 17:49

TRENTO. Dopo giorni di rumors e trattative, è nata la squadra di governo provinciale del presidente Maurizio Fugatti, che si tiene le deleghe di bilancio, protezione civile, corpo forestale e lavori pubblici. Una Giunta a forte trazione Lega: quattro assessorati al partito del governatore.

 

La vice presidenza va in forma temporanea a Mario Tonina (Progetto trentino), che assume in via definitiva le deleghe dell'assessorato ambiente, urbanistica e cooperazione, quindi l'assessorato a cultura, istruzioneuniversità e progetti europei finisce nelle mani di Mirko Bisesti.

 

A Giulia Zanotelli l'assessorato agricoltura, foreste, caccia e pesca, mentre Roberto Failoni al turismo, artigianato, sport e commercio. L'assessorato salute, politiche socialidisabilità e famiglia, a Stefania Segnana, mentre Achille Spinelli, un tecnico, a sviluppo economico, ricerca e lavoro.

 

L'esponente di Civica Trentina, Rodolfo Borga, avrà in un secondo momento le deleghe alle autonomie locali (intanto restano a Fugatti) e la vice presidenza.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 18:54

Il governatore in vista ad Ala attacca la precedente amministrazione provinciale: "Sono stati inconcludenti. Qui ognuno deve prendersi le proprie responsabilità, noi ci prenderemo le nostre, ma i cittadini non possono correre simili rischi"

20 gennaio - 16:00

L'assessora preoccupata dal fatto che nel 2017 gli aborti in Trentino sono stati 703 mentre nel 2016 erano stati 684. Una minima crescita su base annuale che, ovviamente, ai fini statistici non ha valore mentre il dato resta comunque il secondo più basso di sempre. Nel 2007 erano quasi 1.300

20 gennaio - 19:07

L'allarme è stato lanciato intorno alle 15 dal padre. Il 43enne si trovava da solo in escursione. La macchina dei soccorsi subito in azione, ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato