Contenuto sponsorizzato

''Fate presto, in ballo c'è la nostra Autonomia'', l'appello dei sindacati alla politica. ''Scegliete in poche ore i candidati presidente''

Cgil Cisl Uil: "Bsta rinvii, servono assunzioni di responsabilità". L'appello delle segreterie provinciali perché il dibattito politico si concentri sui contenuti per il bene del Trentino

Di db - 05 luglio 2018 - 14:04

TRENTO. "Fate presto", questo l'appello di Cgil Cisl e Uil del Trentino alla politica, che a pochi mesi dalle elezioni - ciascuno nel proprio schieramento - non ha ancora deciso chi sarà il candidato presidente.

 

Le segreterie provinciali si sono riunite questa mattina per discutere dei contenuti della proposta di assestamento di bilancio, ma è stata anche l'occasione per una valutazione sulla situazione politica.

 

Hanno espresso "forte preoccupazione per il perdurare di una situazione di incertezza sugli assetti delle coalizioni che correranno alle prossime elezioni provinciali, così come sui programmi". Una situazione di stallo, spiega una nota, "che fa male al Trentino e che rischia di ipotecare in negativo la fragile ripresa economica in atto".

Da qui l'appello dei tre sindacati alle forze politiche "perché superino questa pericolosa fase di stallo, ritrovino la responsabilità necessaria a qualunque forza politica che si candida a governare il nostro territorio e assumano nel giro di poche ore decisioni nette".

 

"Poche ore", sottolineano Cgil Cisl e Uil. "Il tempo per le chiacchiere e per le ambizioni personali è ormai scaduto. Il clima di rancore e le tentazioni di alzare barriere fanno delle elezioni di ottobre un appuntamento cruciale".

 

In ballo non c'è solo la maggioranza che guiderà la Provincia per i prossimi 5 anni, "in gioco c'è il destino della nostra Autonomia, un modello di autogoverno che ha permesso la crescita e lo sviluppo della nostra comunità, reagendo anche con efficacia alla difficile crisi economica".

"Serve da parte di tutti una dimostrazione forte di responsabilità, che rimetta al centro l'interesse della nostra comunità, aprendo un confronto serio e fattivo sui contenuti. Confronto - scrivono i sindacati - a cui come parti sociali siamo pronti a dare il nostro contributo".

 

Per quanto riguarda la manovra di assestamento che a breve sarà discussa dal Consiglio provinciale, le tre sigle condividono una valutazione positiva dell'impianto e concordano sul fatto che c'è corrispondenza tra alcune richieste avanzate dal sindacato e le misure previste, in particolare per quanto riguarda le famiglie, il lavoro e gli interventi sull'Icef.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 settembre - 20:17
Restano basse le percentuali di residenti positivi nei comuni trentini fortunatamente molto lontane dalle soglie ritenute critiche. Ecco i dati dei [...]
Cronaca
18 settembre - 18:24
Ennesima manifestazione dei no-vax, no-pass, no-mask per le strade del capoluogo. I cori sono sempre gli stessi e anche gli interventi e molte [...]
Politica
18 settembre - 19:39
Nel 2017 Fugatti, riferendosi alla cannabis terapeutica, parlava del “fondamentale diritto dei pazienti di trovare all’interno del sistema [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato